Rimedio Naturale

3 infusi che stimolano il sonno più dei farmaci, eliminando l’insonnia

13 Marzo 2018 in Disturbi del sonno

L’insonnia è una condizione di salute che può avere ripercussioni su tutto il nostro organismo. Quando cronica, va necessariamente trattata sotto la supervisione di uno specialista, ma se sporadica, è possibile usare piante naturali che possano stimolare il sonno e farci dormire meglio. Di seguito te ne suggeriamo 3.

Passiflora. Ha proprietà calmanti naturali, e favorisce un sonno riparatore e rilassante. Questa pianta può essere usata anche per trattare ansia e stress. Ricca di alcaloidi, viene usata anche dall’industria farmaceutica per preparare sedativi leggeri. Può essere consumata sotto forma di infuso.

Lavanda. E’ una delle piante medicinali più usate, e ci aiuta a curare le alterazioni emotive. Possiede oli volatili ricchi di sostanze sonnifere e calmanti, che inducono una sensazione di rilassamento naturale. Alle sue note proprietà antisettiche si aggiungono quelle narcotiche, capaci di combattere l’insonnia. Puoi inalare l’aroma del suo olio essenziale, o mettere una piantina in camera da letto.

Fiori di luppolo. I fiori femminili di questa pianta sono indicati per il trattamento naturale dell’insonnia, in quanto ricchi di oli volatili come gli esteri valerianici, induttori di rilassamento a livello cerebrale. Questa pianta viene usata anche come antisettico naturale, diuretico e stimolatore dell’appetito.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento