Rimedio Naturale

6 super-alimenti che bruciano il grasso

14 maggio 2018 in Diete

La zona dell’addome è, senza dubbio, la parte più critica del nostro corpo quando si parla di peso. Il grasso che vi si accumula “rompe” l’equilibrio della nostra figura, divenendo davvero difficile da eliminare. Ma cosa si può fare per bruciare il grasso addominale e recuperare la siluetta? La dieta è essenziale, e i seguenti alimenti possono aiutarci a bruciare qualche chilo di troppo.

Asparagi. Possono aumentare la combustione del grasso del 25% per almeno due ore, secondo un recente studio. Quesrto ortaggio contiene dei composti vegetali, come la clorofilla e la cianidina, che migliorano la capacità delle cellule del fegato di espellere le tossine, responsabili del rallentamento del metabolismo.

Gamberi. Mangiarne mezzo chilo a settimana può aiutarci a perdere peso in un solo mese. I grassi acidi omega 3 e lo iodio contenuti nei frutti di mare danno energia alla tiroide, aumentando la produzione di ormoni associati alla combustione del grasso.

Cavolo rosso. E’ una fonte ricca di antocianine, nutrienti che attivano i geni dimagranti nel grasso sottocutaneo.

Patate dolci. Ne bastano 100 grammi al giorno per perdere il 25% di peso in più. Contengono beta-carotene, manganese e rame, che attivano le cellule dei muscoli e permettono di convertire acidi grassi e glucosio in un enzima che dà energia.

Noci. Contengono steroli, composti che migliorano la capacità dei mitocondri cellulari di bruciare il grasso addominale per produrre energia.

Carne di manzo. E’ ricca di aminoacidi che attivano gli enzimi che promuovono la lipolisi, cioè la conversione di grasso in energia.

Condividi l'articolo:
119

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento