Rimedio Naturale

Caramelle di miele e propoli contro il mal di gola

11 gennaio 2017 in Infezioni, Infiammazioni

Il mal di gola è una condizione molto comune durante i mesi freddi, e può arrivare ad essere davvero fastidioso e doloroso. In questo articolo ti spieghiamo come preparare delle caramelle fai da te per alleviare il mal di gola a base di miele e propoli, due ingredienti dalle proprietà molto utili e benefiche.

Hai bisogno di: 40 ml d’acqua minerale, 100 grammi di zucchero di canna, 30 grammi di miele biologico, 1 cucchiaino di estratto di propoli e circa 10-20 gocce di olio essenziale di limone. Si consiglia l’uso di miele di timo o di eucalipto.

Il propoli ha grandi proprietà antibiotiche naturali, e può essere davvero utile per combattere il mal di gola. Anche il miele fa la sua parte, grazie alle notevoli proprietà antibiotiche.

Porta ad ebollizione l’acqua, lo zucchero di canna e il miele, e continua a cuocere a fuoco lento mescolando bene per impedire che si attacchi sul fondo del pentolino. Una volta raggiunti i 160 °C (usare un termometro per cibo), ritira dal fornello.

Una volta fatta raffreddare la preparazione, si possono aggiungere il propoli e l’olio essenziale, e mescolare bene per farli integrare completamente.

Versa la preparazione negli stampi per caramelle, e aggiungi qualche goccia di olio d’oliva per evitare che resti attaccata ad essi. Metti in frigo per qualche ora per far raffreddare e solidificare.

Rimuovi dagli stampi, e conserva in un barattolo di vetro. Si consiglia di mangiare una caramella ogni 2 ore in caso di mal di gola.

Condividi l'articolo:
370

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento