Rimedio Naturale

Come allungare tutti i meridiani del corpo per attivare i centri di energia

5 dicembre 2017 in Altre malattie e rimedi, Umore e psicologiche

Secondo la medicina tradizionale cinese, il corpo è attraversato da meridiani, che connettono tra loro organi, tessuti e cellule. Attraverso i meridiani circola l’energia vitale, la forza che alimenta ciascuna parte del corpo e fa sì che tutto l’organismo funzioni correttamente.

Ciascun meridiano si connette ad un altro, scambiandosi energia e formando un sistema molto simile al circolatorio, linfatico e nervoso. Se i meridiani fossero visibili, il nostro corpo sarebbe formato da un complesso sistema di canali energetici.

Problemi emotivi, ambientali o stress possono interrompere i meridiani, causando malesseri sia fisici che mentali. Di seguito ti suggeriamo alcuni metodi per allungare i meridiani in 5 minuti, riattivando i centri di energia.

I meridiani principali sono 12, e sono distribuiti simmetricamente lungo tutto il corpo. Ciascun meridiano prende il nome dall’organo che regola: il polmone-intestino crasso, la milza-stomaco, il cuore-intestino tenue, il rene-vescica, il pericardio-triplice riscaldatore e fegato-cistifellea.

  • Comincia con il meridiano polmone-intestino crasso (dove finisce il meridiano del polmone, comincia l’intestino crasso). Alzati con i piedi separati alla stessa larghezza dei fianchi, porta i pollici dietro la schiena e inclinati in avanti, allungando le braccia verso l’alto e piegando tutto il corpo.
  • Per il meridiano che unisce stomaco e milza, inginocchiati con i glutei tra le gambe, e inclinati leggermente indietro, come se volessi sdraiarti sul pavimento. Porta le mani dietro la testa, e i piedi a fianco alle gambe, per poter stirare il corpo ancora di più.



  • Per il meridiano cuore-intestino tenue, siediti e metti i piedi vicino l’inguine, uno di fronte all’altro. Inclina il torso in avanti, unendo le mani sotto la fronte.
  • Per il meridiano vescica-reni siediti con le gambe allungate e inclinate in avanti, cercando di mettere le mani sui piedi.
  • Per il meridiano pericardio-triplice riscaldatore (San Jiao), siediti, incrocia le gambe e prendi le gincochia con le mani incrociando le braccia nella direzione opposta a quella delle gambe.
  • Per il meridiano cistifellea-fegato, siediti ed estendi le gambe, mantenendole separate. Mantieni la schiena dritta, alza il braccio destro e metti il sinistro al lato dell’addome, portandolo verso sinistra. Ripeti con l’altro lato.

Ricorda di rilassarti mentre esegui gli esercizi, cerca di respirare in modo costante. Proteggi il corpo: se senti dolore non continuare a praticare l’esercizio.

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento