Rimedio Naturale

I primissimi sintomi dell’Alzheimer e cosa fare a riguardo

27 Febbraio 2019 in Altre malattie e rimedi

Tutti abbiamo sentito parlare dell’Alzheimer, una condizione purtroppo molto diffusa che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. In questo articolo elenchiamo i primi sintomi dell’Alzheimer.

L’Alzheimer è una malattia mentale degenerativa che causa un notevole deterioramento cognitivo permanente, che peggiora lentamente. I primi sintomi dell’Alzheimer vengono spesso confusi con i sintomi tipici della vecchiaia ma, a differenza di questi ultimi, l’Alzheimer continua a peggiorare notevolmente.

Non ha un impatto solo sulla memoria, sul pensiero, sulle capacità intellettive e la stabilità emotiva della persona, ma porta anche a perdere la propria indipendenza. La persona che soffre di Alzheimer diventa completamente dipendente da chi la assiste per portare a termine qualsiasi attività.

Il rischio di ammalarsi di Alzheimer aumenta dopo i 60 anni di età, anche se esistono tipologie che potrebbero scatenarsi anche prima. Ipertensione, diabete e obesità aumentano il rischio di Alzheimer.

Di seguito ti elenchiamo i 10 primi sintomi dell’Alzheimer, che ci aiuteranno ad accorgercene in tempo e a differenziarla dai tipici problemi dovuti alla vecchiaia dei nostri cari.

  1. Difficoltà di ricordare eventi accaduti nel breve termine
  2. Problemi nel risolvere problemi molto semplici
  3. Difficoltà nello svolgere attività che erano normali nella vita della persona
  4. Perdita di orientamento, come luogo o tempo
  5. Problemi di comprensione delle immagini
  6. Difficoltà nell’utilizzare alcune parole, sia a livello orale che scritto
  7. Difficoltà nel conservare gli oggetti nel solito posto
  8. Difficoltà nel prendere decisioni anche facili
  9. Perdita di interesse nelle attività preferite del paziente
  10. Sbalzi d’umore e personalità.
Condividi l'articolo:
579

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento