4 rimedi naturali per preservare l’udito

29 Dicembre 2016 in Orecchie

L’udito è il primo dei cinque sensi a formarsi, quando ancora siamo un feto di soli 3 mesi di vita. E’ importantissimo, in quanto ci permette, riconoscendo suoni, di entrare in contatto con l’ambiente che ci circonda. Purtroppo, però, è anche uno dei sensi che è più soggetto a danni o riduzioni, sopratutto nella terza età. Di seguito ti suggeriamo 4 rimedi naturali per preservarlo.

Cereali. Circa 85 grammi di cereali fortificati al giorno possono fornire al nostro organismo tutta la dose giornaliera consigliata di folati. Le persone che soffrono una carenza di questa importante vitamina B sono più propensi a sviluppare problemi all’udito. I folati riducono la produzione di una proteina che può danneggiare nervi e vasi sanguigni che sono importantissimi per l’udito.

Tonno. Gli adulti che mangiano tonno, o altro pesce azzurro due volte a settimana sono del 42% meno propensi a sviluppare problemi di udito. Gli acidi grassi aiutano a proteggere i vasi sanguigni e ridurre le infiammazioni.

Papaia. Contiene molta più vitamina C di altri alimenti, importantissima per prevenire problemi all’udito. La vitamina C protegge le piccole cellule ciliate presenti nell’orecchio interno.

Semi. Il magnesio aiuta a proteggere l’orecchio interno dai danni provocati dai suoni e dal rumore. Molti persone ne sono carenti, ed è per questo che si consiglia di aumentare il consumo di semi di zucca, ricchissimi di questo minerale.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento