Anche le emozioni sono cibo per il corpo, e influenzano lo stomaco: ecco come

8 Novembre 2019 in Psicologia

Le emozioni, sia piacevoli che sgradevoli, hanno lo stesso impatto sul corpo del cibo da digerire. Non c’è da stupirsi se, a seconda del tipo di emozione vissuta, essa influisca sullo stomaco come se si trattasse di un pasto delizioso, o di uno andato a male.

Sentire un nodo allo stomaco se abbiamo paura, o le famose farfalle quando ci innamoriamo, sono solo esempi di questa connessione tra la mente e l’apparato digerente.

L’impatto immediato delle emozioni sullo stomaco avviene perché una delle mappe emotive più importanti del cervello, la corteccia insulare, raccoglie informazioni attraverso il tratto digestivo.

Inoltre, la parte del sistema nervoso che gestisce il sistema gastrointestinale contiene neurotrasmettitori, come accade nel cervello. Il 90% della serotonina, l’ormone che regola lo stato d’animo, si produce nel sistema digestivo.

Lo stress, così come altre emozioni negative, hanno un impatto negativo sul tratto digestivo, scatenando condizioni come colon irritabile, spasmi e indigestioni. Ecco cosa fare per evitare questo tipo di condizioni.

Elimina l’ansia. Riducendo i  livelli di stress e ansia si vive meglio e il sistema digestivo torna a sincronizzarsi con il cervello della cavità cranica.

Sorridi di più. Un semplice sorriso ha la capacità di alterare il circuito delle preoccupazioni, perché invia un segnale positivo al cervello. Il sorriso autentico, cioè quello involontario o spontaneo, ha lo stesso effetto di un sorriso finto per il cervello.

Elimina le emozioni tossiche. Ira, ansia, tristezza, rabbia, vergogna, invidia, colpa, ostilità: sono tutte emozioni che aumentano la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento