Come coltivare menta a casa per averne una scorta infinita

Di - Redazione - 23 Settembre 2018 in Casa, Giardinaggio

La menta è una pianta aromatica molto usata in cucina, e ricchissima di benefici per la nostra salute. In questo articolo ti spieghiamo come coltivare la menta a casa, in un semplice vaso, per averla sempre a disposizione.

I semi di menta possono essere piantati in un semplice vaso con del terriccio, avendo cura di mettere l’adeguato drenaggio. L’acqua, subito dopo la semina, è molto importante, così come la posizione della pianta, che deve ricevere luce indiretta.

La pianta ha bisogno di una temperatura interna di circa 18-21 gradi durante il giorno, e 13-15 durante le ore notturne. Posiziona la piantina vicino una finestra orientata a est durante la primavera, e a sud-ovest durante l’estate.

Affinché la menta possa crescere negli ambienti interni è importante mantenere il terriccio umido, ma senza esagerare con l’acqua. Quando la parte superiore del terriccio risulta asciutta al tatto, è il momento di versare un po’ d’acqua.

Anche la luce solare è importante. Gira la pianta ogni 3 o 4 giorni per darle un aspetto più uniforme: le piante tendono ad inclinarsi verso la luce.

Le foglie di menta vanno raccolte periodicamente per lasciare spazio a quelle più piccole. Il sapore delle foglie è più intenso nei momenti che precedono la fioritura.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento