Come fare un ottimo terriccio per piante grasse (4 ricette)

Di - Redazione - 31 Agosto 2021 in Giardinaggio

Il giardinaggio, negli ultimi anni, è tornato di moda e sono tantissime le persone che si appassionano a questa meravigliosa e appagante pratica.

Le piante grasse, per via della loro incredibile resistenza e della loro bellezza, sono tra le piante più apprezzate soprattutto da chi si è avvicinato da poco al giardinaggio.

Questo tipo di piante cresce con frequenza nei luoghi aridi o semi-aridi del pianeta. La loro adattabilità gli permette di sopravvivere in condizioni di siccità, essendo formate da fusti e foglie con tessuti capaci di conservare acqua per lunghi periodi di tempo.

Avere un terriccio adeguato è fondamentale per avere delle piante grasse sane e grandi. Di seguito ti suggeriamo 4 ricette di terricci ideali per le nostre piante grasse.

Prima ricetta. Hai bisogno di circa 150 grammi di fondi di caffè, residui di erbe, terra e foglie di qualsiasi dimensione e, infine, pezzi e semi di frutta e verdura.

Seconda ricetta. Mescola 30% di sabbia da giardino, 30% di fibra di cocco, 30% di perlite e 10% di humus per piante grasse. Questo terriccio fornisce consistenza, umidità, drenaggio e nutrienti.

Terza ricetta. Mescola 50% di sabbia di fiume con 50% di terriccio universale. La sabbia funge da drenaggio e dà consistenza, mentre il terriccio è ricco di nutrienti e trattiene umidità.

Quarta ricetta. Mescola 2 parti di terra, 1 parte di ghiaia o sabbia grossolana e 1 parte di vermiculite. Quest’ultimo è un minerale conosciuto per la sua capacità di trattenere acqua e permettere aerazione del terriccio.

Scegli il terriccio che ti è più semplice o comodo realizzare e prova ad usarlo con le tue piante grasse preferite.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento