Come fare un terrario con cactus e succulente in un acquario e farlo durare per anni

Di - Redazione - 10 Maggio 2021 in Casa, Giardinaggio

Esiste una grandissima varietà di cactus e succulente, dalle forme e dai colori diversi, tutte bellissime ma, purtroppo, difficili da gestire e fare sopravvivere a lungo. A chi non piacerebbe avere un terrario a casa? Oggi ti spieghiamo come costruirne uno in un acquario e farlo durare per anni.

Un terrario è un piccolo “giardino” costruito all’interno di un contenitore di vetro. I terrari sono perfetti per abbellire le nostre case, e hanno bisogno di pochissime cure. Si possono costruire all’interno di un qualsiasi recipiente, ma noi preferiamo farlo negli acquari.

Per costruire il tuo terrario hai bisogno di:

  • un acquario o un qualsiasi contenitore di vetro (assicurati che sia abbastanza profondo)
  • le piante grasse o i cactus che preferisci (noi abbiamo scelto Morganianum, Echeveria elegans, Haworthia fasciata e qualche cactus)
  • Terra leggera
  • Pietre o ghiaia
  • Carbone attivo (lo si trova nei negozi di acquari o di giardinaggio)
  • Muschio
  • Guanti

Pulisci bene l’acquario, poi disponi uno strato di ghiaia o pietre mescolate con carbone attivo. Questo strato dovrà avere uno spessore di 2-3 centimetri.

Aggiungi uno strato di muschio, che eviterà che la terra scenda fino alla ghiaia e aiuterà ad eliminare l’eccesso di acqua nel contenitore.

Disponi uno strato abbondante di terriccio. La quantità dipenderà dalle dimensioni dell’acquario e dalla lunghezza delle radici delle piante che hai scelto.

Togli le piante grasse e i cactus dai loro vasi e, facendo molta attenzione, scuoti le radici per eliminare l’eccesso di terra. Effettua dei piccoli buchi nel terrario nei quali introdurre le piante. È questo il momento in cui dovrai scegliere la disposizione delle tue piantine nel terrario. Fai attenzione a non far entrare in contatto le foglie delle piante col vetro dell’acquario.

Aggiungi qualche decorazione col muschio, che avrà la doppia funzione di “spugna” per assorbire l’eccesso di acqua. Annaffia sporadicamente.

Come avrai visto, costruire un terrario in un acquario è davvero semplice. Ora che sai come costruirlo, datti da fare e abbellisci la tua casa con le piante grasse o i cactus che più ti piacciono.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento