Come innestare una rosa (guida passo passo)

Di - Redazione - 6 Giugno 2022 in Giardinaggio

Le rose sono forse i fiori più amati al mondo, per via della loro bellezza, del loro profumo ma anche del loro significato. Le piante delle rose sono così versatili che ne esistono tantissime tipologie diverse, e tale varietà è data proprio dalla facilità con cui possono essere innestate.

Le radici e gli steli più forti delle rose vengono usati per generare nuove piante più resistenti e dalla fioritura più spettacolare. Se ti stai chiedendo come fare, in questo articolo troverai la risposta.

Prima di cominciare, è bene sapere che le rose non possono essere innestate tutto l’anno, ma è necessario farlo nel momento giusto per massimizzare le probabilità di successo.

L’estate, subito dopo la fioritura, è sicuramente il miglior momento per potare la pianta e tagliare i boccioli dei fiori, circa una settimana dopo che i fiori sugli steli siano appassiti.

È importante annaffiare abbondantemente la pianta qualche giorno prima del prelievo dei boccioli, ma è meglio non annaffiarla il giorno stesso dell’operazione. Il miglior momento per annaffiare e al mattino presto o al tramonto.

Innesto delle rose passo dopo passo

  1. Il materiale da innestare viene prelevato da un ramo che ha già prodotto fiori. Lo spessore varia a seconda della varietà, dal sottile per le miniature, fino alla larghezza di una matita per le varietà più forti.
  2. Da questo ramo vengono prelevati i boccioli da innestare: nel momento giusto, il bocciolo si staccherà facilmente.
  3. Le piante scelte come portainnesti sono state riprodotte per talea in un periodo che va da maggio a giugno. A fine novembri queste piante saranno già pronte per essere innestate.
  4. Effettua un taglio orizzontale sulla corteccia dello stelo, poi un altro in verticale, che parte dal centro del taglio precedente. Così si forma una “T” che è la caratteristica di questo tipo di innesto.
  5. Separa i bordi del taglio per inserire il bocciolo. Taglia la linguetta sulla T e legala con un filo di nylon. Il nodo deve essere fatto sopra l’innesto.
  6. Trascorsi i 15 giorni taglia il nodo per allentarlo e lascia crescere l’innesto liberamente. Esso può germogliare subito oppure restare dormiente per tutto l’inverno e germogliare a primavera.
  7. Quando sta per germogliare, taglia la corona del portainnesto. Si lascia solo lo stelo con il bocciolo, in modo da concentrarvi tutta la forza della pianta.

Ora che sai come fare un innesto per le tue rose, prova subito per generare nuove piante più belle e colorate.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento