Rimedio Naturale

Come lavare frutta e verdura per essere sicuri di eliminare tutti i pesticidi e le sostanze tossiche

4 Giugno 2019 in Casa, Prodotti naturali

Quello del lavaggio della frutta e verdura è un passaggio che, in alcuni casi, viene messo in secondo piano o addirittura saltato. Nulla di più sbagliato: la frutta e la verdura che acquistiamo al supermercato è carica di pesticidi e altre sostanze che si accumulano nel nostro organismo.

Inoltre, sulla frutta e sulla verdura si accumulano batteri che ne causano il deterioramento, a causa dell’umidità. Per eliminarli si suggerisce di lavarle con acqua fredda prima di mangiarli.

Strofina delicatamente la verdura con un pennello o con le mani. L’acqua è sufficiente, non servono saponi o altri prodotti. L’acqua distillata è efficace nel rimuovere microbi e pesticidi tanto quanto i prodotti commerciali.

Asciuga la frutta e la verdura con della carta assorbente, per eliminare ulteriori batteri. Di seguito ti suggeriamo come lavare frutta e verdura specifiche.

Funghi. Non basta eliminare l’eventuale terriccio con della carta o con un panno. I funghi andrebbero sciacquati nell’acqua corrente, e poi asciugati bene con della carta assorbente.

Frutti di bosco. Si suggerisce di lavarli poco prima di mangiarli, per proteggere il sapore. Per lavarle mettile in uno scolapasta sotto l’acqua corrente. Asciuga nella carta assorbente. In alternativa all’acqua corrente, puoi usare una miscela di due parti uguali di acqua e aceto.

Tuberi. Risciacquali e strofina con un pennello rigido. Fanno parte di questa categoria le patate, le barbabietola, le carote, i meloni e il radicchio.

Porri. Alcuni tipi di ortaggi crescono a strati, che intrappolano il terriccio. I porri sono tra questi. Per lavarli taglia le estremità, poi tagliali verticalmente ed immergili in un recipiente pieno di acqua e ghiaccio per 15 minuti. Il terriccio dovrebbe depositarsi sul fondo.

Erbe e ortaggi. Basta l’acqua per lavare questo tipo di ortaggi. Per le verdure da insalata, una volta rimosse le foglie esterne, si suggerisce di immergerle in un contenitore pieno d’acqua fredda, lasciandole ammollo per 5 minuti. Asciuga con della carta assorbente. Questo metodo funziona anche con le erbe.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento