Come riprodurre l’aloe vera a casa per avere scorte tutto l’anno

31 Maggio 2020 in Casa, Giardinaggio

Coltivare l’aloe vera in un orto, giardino o a casa è un’idea eccellente. Le foglie di aloe vera possono essere utilizzate in una miriade di usi diversi, grazie alle loro proprietà terapeutiche.

La pianta di aloe vera ha un gambo corto, attorno al quale crescono, parallelamente, le foglie. Ha una radice principale che è un rizoma.

In questo articolo ti spieghiamo come moltiplicare o riprodurre l’aloe vera. Per farlo bisogna partire da una pianta madre, acquistabile negli ipermercati o nei vivai. Se possibile, meglio scegliere una piantina biologica.

Dopo qualche settimana cominceranno a spuntare delle piccole foglie dalla piantina. Bisogna solo spostare del terriccio dalla radice principale della pianta madre, e separare con un coltello pulito i “figli” con la loro rispettiva radice.

Tale operazione va fatta in autunno o in primavera. Le piantine possono essere piantate in un vaso individuale, o a distanza di circa un metro l’una dall’altra.

Questo tipo di riproduzione dell’aloe vera è il più comune e veloce. L’aloe vera è una pianta resistente e semplice da coltivare.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento