Confermato: i gatti riflettono la personalità dei proprietari

9 Settembre 2019 in Psicologia

Il gatto potrebbe sembrare un animale freddo e distaccato, sopratutto se paragonato all’allegria manifestata dai cani verso i loro padroni. Tale differenza è dovuta al fatto che i cani discendono dai lupi, animali che vivono in branco, mentre i gatti discendono dal gatto africano, un animale solitario.

Nonostante possano sembrare distanti o egoisti, in realtà i gatti sono molto sensibili all’influenza dei proprietari. È quanto è emerso da uno studio che ha analizzato le personalità dei proprietari e la loro influenza sugli animali domestici.

“È possibile che gli animali domestici possano essere influenzati dal modo in cui interagiamo con loro e da come li trattiamo. Entrambi i fattori sono influenzati dalle nostre differenze di personalità”, ha detto Lauren Finka, una delle ricercatrici.

Lo studio ha dimostrato che i proprietari con un livello più alto di nevroticismo (instabilità emotiva, ansia e tensione) avevano gatti con problemi di comportamento (aggressività, ansia e paura) o atteggiamenti associati allo stress.

Le persone estroverse, invece, avevano una maggiore probabilità di avere animali che si davano la libertà di uscire di casa ed esplorare.

“La maggior parte dei proprietari desidera offrire il miglior trattamento possibile al loro gatto, e questi risultati evidenziano un’importante relazione tra le nostre personalità e il benessere dei nostri animali domestici”, ha aggiunto Finka.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento