Ecco perché dovresti avere una sansevieria a casa e che cure ha bisogno per fiorire

Di - Redazione - 30 Ottobre 2022 in Giardinaggio

Nota per il suo aspetto estetico e la sua incredibile resistenza che la rende una pianta perfetta per chi non ha il pollice verde o non ha molto tempo libero, la sansevieria è una pianta che è molto più che una semplice decorazione.

La sansevieria è una delle piante d’appartamento più conosciute, soprattutto per la sua resistenza. Ha bisogno di pochissime cure e ha la capacità di purificare l’ambiente, eliminando sostanze presenti nell’aria come benzene e formaldeide.

Ad esempio, mettendo la pianta in bagno, essa assorbirà l’umidità in eccesso e anche le tossine presenti in tantissimi prodotti per la cura personale.

Di seguito ti suggeriamo le cure basiche di cui la sansevieria ha bisogno per crescere sana e forte nelle nostre case.

1. Luce

La sansevieria resiste a praticamente qualsiasi condizione di luce. La condizione ottimale, tuttavia, è l’ombra. Il sole eccessivo potrebbe danneggiare le sue foglie e renderla esteticamente meno attraente.

Metti la sansevieria vicino ad una finestra, esposta alla luce indiretta.

2. Acqua

Annaffia la sansevieria una volta a settimana, ma senza esagerare. Verifica l’umidità del terriccio prima di annaffiare e metti acqua solo se è asciutto.

La sansevieria resiste a periodi di siccità, ma il suo aspetto estetico ne risente.

3. Fertilizzanti

Non è necessario fertilizzare la sansevieria, ma se vuoi farlo puoi usare gusci d’uovo (ricchi di calcio) o acqua con bucce di patata.

Fertilizza una volta al mese per assicurare alla sansevieria i nutrienti di cui ha bisogno.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento