Hot toddy: cura il raffreddore ed elimina i batteri

18 Gennaio 2016 in Apparato respiratorio, Infiammazioni, Sistema immunitario

L’origine degli hot toddy è in Irlanda, e si tratta di un rimedio tradizionale usato per trattare raffreddori e stimolare il sonno.

Questa bevanda è ottima per essere consumata durante i mesi freddi, e va bevuta calda. Ha un effetto rilassante e calmante.

hot toddyEsistono varie ricette per preparare questo rimedio, ma gli ingredienti principali sono sempre gli stessi: acqua, miele, limone e whisky.

Da una parte, il vapore dell’acqua calda aiuta a sciogliere il muco, facendoci respirare meglio. Inoltre, il limone, ricco di vitamina C, dà un impulso al sistema immunitario per combattere i patogeni che causano il raffreddore.

Il miele, un altro degli ingredienti di questa bevanda, aiuta ad alleviare il mal di gola e l’irritazione causata dal muco. Inoltre, aiuta ad alleviare la tosse, e le sue proprietà antiossidanti ed antimicrobiche rendono il miele un prodotto ideale per combattere raffreddore ed influenza.

L’uso dell’alcool in questo rimedio aiuta a riposare meglio e a sudare.

Per preparare questa bevanda calda versa dell’acqua bollente in una tazza, poi aggiungi 2 cucchiai di succo di limone e 2 cucchiai di miele.

Immergi nella preparazione una bustina di tè alle erbe per insaporire, e fai riposare per 10 minuti.

Si può aggiungere anche 1 cucchiaio di rum, brandy o whisky, ma è opzionale.

Consuma questa bevanda calda ogni 2 ore, per 24 ore.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento