In Australia hanno ideato un eccellente metodo per bloccare la plastica, e noi potremmo copiarlo

29 Aprile 2019 in Ambiente e natura

La scorsa estate, le autorità della città australiana di Kwinana hanno installato un nuovo sistema di filtrazione nella riserva di Henley. Si tratta di un sistema incredibilmente semplice ed efficace, e sia il governo che i cittadini hanno da subito cominciato a vederne i benefici.

Consiste in una rete che viene fissata all’uscita di un tubo di drenaggio e che serve a bloccare detriti e oggetti di medie e grandi dimensioni, impedendo ad essi di raggiungere l’acqua e contaminarla.

Questi tubi portano l’acqua da zone residenziali verso aree naturali, e la spazzatura generata in quei luoghi è molto dannosa per l’ambiente. Dopo le piogge, questa spazzatura veniva solitamente trascinata via attraverso i tubi verso le aree naturali.

Dopo aver installato le prime due reti, sono stati raccolti quasi 400 chili di spazzatura in pochissime settimane. E’ proprio il successo del primo esperimento ad aver convinto l’amministrazione ad installare altre “trappole di spazzatura” in tutta la città, per ridurre l’inquinamento negli ambienti naturali circostanti.

Quando le reti si riempiono, il loro contenuto viene sollevato, messo in un camion e trasportato in una discarica dove viene suddiviso in materiale riciclabile e non.

Questo sistema di filtrazione dimostra che, spesso, le soluzioni più semplici e scontate sono le più efficaci, e che basta davvero poco per avere un impatto positivo sulla natura. Si potrebbe fare anche in Italia?

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Commenti dei lettori

  1. isa dice:

    suggerimento per i nostri amministratori

Aggiungi un commento