L’aceto di alcool costa poco più di un euro e ci permette di fare brillare tutto il bagno

Di - Redazione - 10 Gennaio 2023 in Casa

Sicuramente già conosci tutti i meravigliosi usi dell’aceto per le pulizie domestiche. Questo potente prodotto naturale era tutto ciò che le nostre nonne usavano per disinfettare e pulire casa.

Prima di cominciare, chiariamo la differenza tra l’aceto normale e quello di alcool. Il primo si ottiene dalla fermentazione acetica del vino, mentre il secondo dalla fermentazione prima alcolica e poi acetica di sostanze alcoliche come birra, frutta o malto.

L’aceto di alcool è uno dei prodotti più potenti e versatili nelle pulizie domestiche, e in questo articolo ti elenchiamo tutti i suoi usi per avere un bagno pulitissimo e splendente.

1. Aceto di alcool per disinfettare la tavoletta e l’interno del WC

Nel gabinetto e sulle sue superfici si accumulano tanti batteri e residui. Per sbiancarlo e disinfettarlo a fondo, eliminando quasi tutti i patogeni, puoi usare una quantità generosa di aceto.

Spruzza 250 ml di aceto di alcool su tutta la superficie del WC, sia quella interna che quella esterna. Dopo circa 15 minuti strofina con una spugna e risciacqua con abbondante acqua.

2. Fare brillare gli specchi con l’aceto di alcool

Gli specchi del bagno spesso si sporcano con macchie di dentifricio e di acqua, ma anche polvere. Per non usare mai più i prodotti per le pulizie del vetro, prova mescolando due parti uguali di aceto di alcool e acqua.

Spruzza la soluzione sullo specchio, quindi pulisci con della carta di giornale.

3. Pulire la vasca da bagno

Nella vasca da bagno possono comparire macchie causate da umidità e residui di sapone o shampoo. Per recuperare la sua lucentezza e pulirla a fondo, usa dell’aceto di alcool non diluito.

Spruzzalo su tutta la superficie interna della vasca, quindi attendi 15 minuti e poi strofina bene con una spugna. Infine, risciacqua con abbondante acqua.

4. Pulire e lucidare le piastrelle

Le piastrelle tendono a perdere la loro lucentezza per via dell’accumulo di calcare e muffa, così come residui di sapone che si depositano tra le loro fughe. Per farli tornare come nuovi, puoi usare una semplice soluzione a base di aceto di alcool e acqua.

Versa una parte di aceto di alcool e mezza parte di acqua in uno spruzzino. Applica la soluzione sulle piastrelle e, dopo 15 minuti, strofina bene con uno spazzolino. Infine, risciacqua e passa un panno pulito per asciugare.

5. Aceto di alcool e limone per lucidare i rubinetti

I rubinetti del lavandino o della doccia perdono lucentezza a causa del calcare e dei residui di sapone. Recupera la loro lucentezza e disinfettali con una soluzione di aceto e limone.

Spruzza l’aceto direttamente sui rubinetti, poi passa sulla loro superficie mezzo limone e quindi uno strofina con uno spazzolino. Infine, risciacqua e asciuga.

L’aceto di alcool è un prodotto molto potente e versatile, che costa poco e ci permette di sostituire tantissimi prodotti che usiamo normalmente per le pulizie, ma senza rinunciare ai risultati.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento