Mettere questa pianta in camera da letto depura l’aria e stimola il sonno profondo

1 Novembre 2020 in Casa

Se hai provato tutti i trucchi per cercare di prendere sonno, ma hai ancora qualche difficoltà, forse il motivo è la camera da letto. Se l’ambiente non ci fa sentire a nostro agio, dormire sarà ancora più difficile e probabilmente ciò che serve è una pianta.

Ci sono tantissime piante che possono stimolare il sonno e farci dormire meglio e di più. Il loro beneficio va oltre il semplice abbellimento della camera: le piante migliorano l’umore, alleviano lo stress, depurano l’aria di casa, mantengono i livelli di umidità e producono ossigeno.

Alcune piante funzionano meglio di altre in camera da letto, e ce n’è una che è particolarmente indicata per chi ha problemi a prendere sonno: a Sansevieria trifasciata.

Questa pianta succulenta nativa dell’Africa tropicale è una delle più diffuse, ha delle foglie scure con delle linee gialle e viene usata come pianta ornamentale.

La Sansevieria è stata inclusa nell’elenco delle piante capaci di purificare l’aria di casa stilato dalla NASA, e aiuta a filtrare benzene, formaldeide, xilene e tricloroetilene.

È anche una delle poche piante che converte l’anidride carbonica in ossigeno di notte (le altre piante d’appartamento lo fanno durante il giorno). Ciò aumenta la qualità dell’aria, sopratutto per chi è propenso ad allergie.

Se messa in camera da letto, la Sansevieria può contribuire a stimolare il sonno profondo e a farci respirare meglio durante le ore notturne.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento