Oli per capelli: 7 opzioni per ciascun tipo di capelli e necessità (doppie punte, caduta, frizz…)

Di - Redazione - 27 Aprile 2021 in Capelli

Per avere dei capelli bellissimi e sani è necessario scegliere i prodotti adeguati per trattarli. Condurre una alimentazione ricca di vitamina A, così come abbandonare alcune abitudini negative come quella di esporre i capelli al sole o all’inquinamento per molto tempo, è fondamentale per proteggere la tua chioma.

Alcuni oli sono particolarmente efficaci per la cura dei capelli e possono essere molto utili nel trattamento di problemi specifici. In questo articolo ti suggeriamo come usare 7 oli per migliorare l’aspetto dei capelli e risolvere alcuni problemi molto comuni.

Olio di timo

Previene la caduta dei capelli ed è particolarmente utile nel trattamento contro l’alopecia.

Per usarlo mescola 2 gocce di olio di timo con 2 cucchiai di olio d’oliva e applica sul cuoio capelluto. In alternativa, puoi aggiungere le 2 gocce di olio di timo direttamente al tuo shampoo preferito.

Olio di carota

Ricco di vitamina A, questo olio protegge i capelli dai raggi UV e migliora la circolazione sanguigna del cuoio capelluto.

Si applica attraverso la preparazione di una maschera. Mescola 5 gocce di olio di carota con 1 cucchiaio di aceto di mele e mezzo litro d’acqua. Usa questa soluzione come alternativa al balsamo per capelli.

Olio di avocado

Questo olio è particolarmente indicato per i capelli grassi. Ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie ed è utilissimo contro il classico effetto “frizz”.

Aggiungi 3 gocce di olio di avocado al balsamo per capelli e applica normalmente.

Olio di mandorle

Ideale per recuperare dei capelli danneggiati e le doppie punte.

Versa un po’ di olio di mandorle sul palmo della pano e applica sulle punte dei capelli, senza strofinare.

Successivamente pettina i capelli. Applica il rimedio 3 volte a settimana.

Olio di rosmarino

Aumenta lo spessore e la resistenza dei capelli, favorendo la rigenerazione cellulare. E’ molto utile anche contro il prurito del cuoio capelluto nei capelli secchi.

Mescola 10 gocce di olio di rosmarino con un po’ di olio di cocco e applica su tutti i capelli, dalle radici alle punte. Fai agire per 10 minuti, poi risciacqua.

Olio di salvia

Contiene acetato di linaline che rafforza i capelli e ne previene la rottura.

Aggiungi 3 gocce di olio di salvia al tuo shampoo preferito e lava i capelli normalmente.

Olio di cedro

Questo meraviglioso olio equilibra la produzione di olio nel cuoio capelluto da parte delle ghiandole, eliminando la forfora.

Mescola 2 gocce di olio di cedro con 2 cucchiai di olio di cocco. Usa la soluzione per fare dei massaggi sul cuoio capelluto e lasciala agire per 10 minuti prima di lavarli.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento