Perché le mie piante non fioriscono? Fertilizzante fatto in casa per attivare la fioritura

Di - Redazione - 12 Maggio 2022 in Giardinaggio

Vedere fiorire le nostre piante è uno dei più grandi successi di ogni giardiniere, esperto o inesperto. Spesso i fiori sono proprio il motivo per cui acquistiamo le nostre piante. Tuttavia, a volte non riusciamo a farle fiorire.

Non tutte le piante fioriscono, ma è pur vero che tante non lo fanno poiché non trovano le loro condizioni ideali di luce, annaffiatura, temperatura e tanti altri fattori che possono influire sulla loro fioritura.

Ad esempio, piante come la sansevieria, il tronchetto della felicità o la monstera deliciosa, sono associate a foglie stupende ma in pochi sanno che possono anche fiorire.

Perché le mie piante non fioriscono?

Sono tanti i fattori che possono influire sulla mancata fioritura delle piante, ma bisogna in primis identificare il tipo di pianta e informarsi sulle sue condizioni ideali, poi sapere la sua età.

Le piante non fioriscono fin quando non raggiungono un certo livello di maturità. Alcune possono impiegarci anni prima di dare i primi fiori, per questo è importante conoscere ogni specie.

I principali fattori che influiscono sulla fioritura delle piante sono:

  1. Mancanza di luce. Ogni pianta ha delle necessità specifiche per quanto riguarda la luce. Se tieni all’ombra una pianta che ha bisogno di molta luce, essa ovviamente non fiorirà. Vale lo stesso discorso al contrario.
  2. Temperatura. Il freddo eccessivo può uccidere i germogli di una pianta o far si che i fiori durino molto poco. Per questo devi assicurarti di scegliere le giuste a seconda del luogo in cui vivi.
  3. Annaffiatura. Una pianta secca non avrà mai l’energia necessaria per fiorire. Al contrario, una pianta che riceve troppa acqua può morire o riempirsi di funghi, quindi non fiorirà.
  4. Carenza di nutrienti. Come qualsiasi altro esse vivente, anche le piante hanno bisogno dei giusti nutrienti e quando essi mancano, le piante smettono di crescere, non fioriscono o marciscono. Anche un eccesso di nutrienti può essere dannoso.
  5. Insetti o malattie. Gli insetti indeboliscono le nostre piante, togliendo l’oro l’energia per fiorire. È importante tenere alla larga dalle nostre piante cocciniglie o formiche che possono letteralmente colonizzarla.

Come preparare un fertilizzante che attiva la fioritura

La carenza di nutrienti è uno dei motivi per cui la nostra pianta non fiorisce. Nutrienti come fosforo e potassio sono importanti per stimolare la fioritura: è qui che entrano in gioco i fertilizzanti, sostanze che forniscono nutrienti assimilabili dalle piante.

Per aiutare le piante a fiorire più velocemente e abbondantemente hai bisogno di due ingredienti: 50 grammi di zenzero fresco e mezzo bastoncino di cannella.

Taglia lo zenzero a pezzi piccoli e macinalo assieme alla cannella. Puoi farlo in un frullatore oppure un robot da cucina.

Una volta ottenuto un composto umido e omogeneo, mettilo in un barattolo di vetro dotato di tappo e conserva in frigo.

Per preparare il fertilizzante mescola mezzo cucchiaino del composto di zenzero e cannella con un litro d’acqua. Lascia riposare per un paio d’ore poi usa la soluzione per annaffiare le piante che non fioriscono.

Lo zenzero fresco, in piccole quantità, è un ottimo alleato per le piante. Questa radice è una grande fonte di potassio, nutriente fondamentale per la fioritura, e il suo aroma allontanerà gli insetti.

La cannella può stimolare la crescita delle radici ed è utilissima contro i funghi delle piante, che spesso e volentieri sono la causa di una mancata fioritura.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento