Preferisco le distanze oneste alla vicinanze ipocrite

7 Luglio 2019 in Psicologia

In un mondo in cui abbondano gli ipocriti, i sinceri sembrano quasi essere visti in modo negativo. E’ per questo che sarà sempre meglio una distanza onesta, rispetto ad una vicinanza che ci obbliga ad indossare una maschera di amabilità, per nascondere uno scontro di valori.

L’essere umano tende a percepire un problema che gli altri animali non hanno: la pressione del dover favorire una coesistenza, mettendo da parte le differenze sociali o culturali. Sappiamo tutti che non è semplice stabilire una distanza rispetto a ciò che non ci piace o ci fa sentire a disagio.

Spesso siamo obbligati a condividere lo spazio con un parente che ha idee estreme, o un collega di lavoro difficile da sopportare. Tuttavia, è possibile creare spazi di auto-protezione, per evitare di cadere nello sgradevole esercizio di ipocrisia.

Al tempo stesso, è possibile proteggerci dai comportamenti ipocriti. Può essere successo a tutti di dover indossare la maschera di ipocrisia, per poterci integrare in un contesto determinato, un lavoro, una festa o una riunione familiare.

Iniziare un processo di riflessione ci salva senza dubbio dal cadere vittime dell’ipocrisia. Basta, non appena intuita l’incompatibilità di caratteri o valore, cercare di essere onesti e creare una distanza in modo elegante e con rispetto.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Commenti dei lettori

  1. Cinzia dice:

    E come darti torto in un mondo dove ha fatto dell’ipocrisia una legge sine qua nonna

    E come darti torto in un mondo che ha fatto dell’ipocrisia una legge vitale:Condicio sine qua non.😢

Aggiungi un commento