Spinaci d’acqua (kangkong): antiossidanti, proteggono il cuore e prevengono il diabete

24 Agosto 2019 in Prodotti naturali

Spinaci d’acqua, o kangkong nelle Filippine (dove è particolarmente diffusa), è il nome comune dell’Ipomoea aquatica, una pianta tropicale semi-acquatica molto usata in cucina, sopratutto per la preparazione di insalate, dolci e altre pietanze.

Gli spinaci d’acqua sono molto nutrienti, e contengono buone dosi di calcio, ferro, carotene, fosforo, proteina, vitamine A, B1 e C e aminoacidi. Tra le proprietà terapeutiche, quelle più importanti sono quelle lassative, diuretiche, antinfiammatorie e calmanti. Di seguito ti elenchiamo i benefici principali degli spinaci d’acqua.

Cuore. Questo vegetale contiene nutrienti come vitamine A e C e beta-carotene, che hanno proprietà antiossidanti utili a ridurre gli effetti dei radicali liberi e prevenire l’ossidazione del colesterolo, principale causa dell’accumulo di depositi nelle arterie.

Inoltre, il folato presente negli spinaci d’acqua aiuta a convertire l’omocisteina che, se presente in eccesso nell’organismo, può causare infarto e ictus. Il magnesio degli spinaci d’acqua aiuta a regolare la pressione sanguigna.

Diabete. Uno studio condotto dal Dipartimento di Biochimica e Nutrizione dell’India ha dimostrato che gli spinaci d’acqua possono essere molto efficaci contro il diabete indotto dallo stress ossidativo tra le donne in gravidanza. Altri nutrienti di questo vegetale aiutano a migliorare la risposta dell’insulina e a regolare gli zuccheri nel sangue.

Difese. La vitamina C degli spinaci d’acqua aiuta a rinforzare il sistema immunitario e a prevenire condizioni comuni.

Anemia. Gli spinaci d’acqua contengono quantità notevoli di ferro, minerale chiave per la prevenzione e il trattamento dell’anemia.

Fegato. Il consumo regolare di spinaci d’acqua ci permette di migliorare la modulazione di antiossidanti e di enzimi disintossicanti nel fegato, migliorando la funzione epatica.

Gli spinaci d’acqua possono essere consumati crudi, aggiunti a frullati o centrifughe, oppure aggiunti in zuppe vegetali o insalate.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento