Rimedio Naturale

10 alimenti da evitare assolutamente se soffri di reflusso o acidità di stomaco

12 marzo 2018 in Apparato digerente, Diete

Una sensazione di bruciore nel petto, un sapore amaro in bocca, gonfiore addominale: sono alcuni dei sintomi del fastidioso reflusso acido. Milioni di persone soffrono di questa condizione, che si scatena quando lo sfintere dell’esofago, che separa lo stomaco dall’esofago stesso, non funziona correttamente e gli acidi riescono a risalire al suo interno.

Il reflusso e l’acidità di stomaco possono essere causati da cattive abitudini come una dieta poco sana e fumo, ma anche farmaci per la pressione o fattori ereditari. Alcuni cibi e bevande possono aggravare l’irritazione dei tessuti che rivestono l’esofago, ed è per questo che è bene evitarli.

Cioccolato. Contiene caffeina e altre sostanze stimolanti che possono causare o peggiorare il reflusso. La teobromina è un composto che mantiene teso il muscolo dello sfintere, peggiorando la situazione. Inoltre, il cacao può far rilassare lo sfintere, permettendo quindi che l’acido possa tornare su.

Bevande alcoliche. L’alcol rilassa la valvola che si trova nella parte inferiore dell’esofago, causando il reflusso. Inoltre, stimola la produzione di acidi nello stomaco, e lo irrita gravemente.

Caffè. La caffeina è molto dannosa per chi soffre di acidità o reflusso. Aumenta l’acidità nello stomaco e riduce la pressione nello sfintere inferiore dell’esofago, causando mal di stomaco. Il caffè accelera anche lo svuotamento gastrico, causando l’arrivo di residui acidi nell’intestino tenue.

Pomodori. Ricchi di acido citrico, acido malico e acido ascorbico, possono irritare sia lo stomaco che l’esofago.

Bevande gassate. Le bollicine di carbonatazione si espandono nello stomaco, causando distensione addominale e reflusso. Le bevande gassate tendono ad essere quasi tutte altamente acide.

Agrumi. Limoni, arance e pompelmi peggiorano i sintomi del reflusso e del mal di stomaco, e andrebbero evitati. Questi acidi irritano tutto il tratto digestivo.

Carne grassa. Essendo ricche di grassi, manzo, maiale e agnello hanno bisogno di tempi di digestione molto più lunghi, e ciò significa una prolungata distensione addominale e quindi una pressione maggiore sullo sfintere dell’esofago.

Menta piperita. Se da una parte può alleviare il mal di stomaco, dall’altra questa pianta aromatica può peggiorare i sintomi di acidità e reflusso. La menta piperita rilassa lo sfintere inferiore dell’esofago, peggiorando i problemi. Se soffri di acidità o reflusso cronici, evita questa pianta.

Aglio. Aumenta il contenuto acido nello stomaco, rallentandone lo svuotamento e riducendo la pressione dello sfintere inferiore dell’esofago, permettendo così agli acidi di risalire.

Formaggi. Essendo ricchi di proteine e grassi, favoriscono la produzione di acidi nello stomaco e rallentano tutto il processo digestivo. Preferire formaggi a basso contenuto di grassi.

Condividi l'articolo:
177

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento