5 fertilizzanti organici fai da te per velocizzare la crescita delle piante

Di - Redazione - 25 Aprile 2022 in Giardinaggio

Alcuni residui di alimenti che di solito scartiamo e gettiamo via sono una fonte ricchissima di potassio e calcio e possono essere usati per la preparazione di fertilizzanti organici per le nostre piante.

Esistono tanti modi per preparare fertilizzanti organici per le piante e, sebbene sia possibile acquistarli già pronti, farli a casa ci permette di risparmiare tantissimi soldi e fare un favore all’ambiente, producendo meno spazzatura.

Se vuoi provare a preparare dei fertilizzanti organici per fare crescere meglio e stimolare la fioritura delle tue piante, di seguito ti elenchiamo 5 metodi economici e semplicissimi.

1. Fertilizzante organico di buccia di banana

La buccia di banana è ricchissima di potassio, un minerale essenziale che è uno dei nutrienti più importanti per le piante assieme all’azoto. Svolge un ruolo fondamentale nella fotosintesi e nella formazione di tessuti resistenti.

Inoltre, il potassio aiutano a rivitalizzare le piante quando diminuisce la fioritura.

Taglia la banana in vari pezzi e cuocile per circa 15 minuti. Fai raffreddare, filtra e versa in una bottiglietta con diffusore spray. Spruzza il fertilizzante organico attorno alla pianta.

2. Fertilizzante con aceto di mele

L’acido acetico contenuto nell’aceto di mele aiuta a fertilizzare le piante che hanno bisogno di un terriccio acido. L’assorbimento dei suoi nutrienti aiuta la pianta a crescere meglio ed evita che le foglie si secchino.

Aggiungi un cucchiaio di aceto di mele all’acqua che usi per annaffiare le tue piante. Ripeti l’applicazione almeno una volta al mese.

3. Fertilizzante organico con gusci d’uovo

I gusci d’uovo sono tra gli ingredienti più usati per la preparazione di fertilizzanti naturali. Ricchi di calcio, evitano che le piante marciscano e sono particolarmente utili su pomodori, peperoni e melanzane.

Macina dei gusci di uovo e mettili direttamente nel terriccio. Puoi anche macinarli fino a renderli polvere.

4. Fertilizzante organico con cenere

Questo fertilizzante è un po’ più difficile da preparare, ma è uno dei più efficaci per favorire la maturazione di fiori e frutta.

La cenere contiene alte quantità di potassio e fosforo, entrambi nutrienti essenziali per la crescita delle piante. Possiede, inoltre, proprietà repellenti contro formiche e altri insetti.

Diluisci della cenere di legno in acqua, poi versa il liquido nel terriccio delle piante. Puoi anche spargere sul terriccio la cenere, ma ad una distanza di 2-3 centimetri dallo stelo.

5. Fertilizzante naturale con alghe

Si trovano nei negozi dedicati e sono disponibili sia fresche che secche: le alghe contengono potenti oligoelementi che stimolano la crescita e la fioritura delle piante.

Taglia delle alghe e mettile in acqua per circa 2-3 settimane, poi usa il liquido per bagnare il terriccio delle piante.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento