Come coltivare una rosa in una patata

19 Febbraio 2021 in Giardinaggio

Per quanto possa sembrare bizzarro, è possibile coltivare le rose nelle patate e farle durare per anni e anni. Questo semplicissimo metodo sta riscuotendo un enorme successo proprio per via della sua semplicità.

Le rose, simbolo di amore e bellezza, sono tra i fiori più apprezzati al mondo. Ne esistono più di 150 specie disseminate in tutto il mondo, e sono disponibili in tantissimi colori diversi.

Di seguito ti spieghiamo nel dettaglio come mettere in pratica il curioso metodo della coltivazione delle rose nelle patate.

Come coltivare una rosa in una patata

Per farlo servono: una rosa, una patata grande, una bottiglia di plastica, del terriccio e un vaso.

Il primo passo consiste nel rimuovere tutte le foglie dal gambo della rosa e tagliarlo a circa 5-6 cm dal fiore. Il taglio deve essere obliquo e formare un angolo di 45 gradi.

Prendi la patata ben asciutta e, con l’aiuto di un coltello, realizza un buco delle dimensioni del gambo della rosa. Il buco deve essere sufficientemente grande da poter fissare il gambo della rosa ed impedirgli di muoversi.

Riempi il vaso con il terriccio e mettici la patata, poi ricoprila con altro terriccio. Taglia la base della bottiglia di plastica e mettila sulla parte superiore della rosa, per creare un effetto serra e aiutare la pianta a crescere.

Una volta formate le prima foglie, togli la bottiglia di plastica e metti il vaso in un angolo soleggiato. Annaffia due o tre volte al giorno, ma senza esagerare con le quantità.

Come ha visto, coltivare una rosa in una patata è un’operazione semplicissima e può essere un simpaticissimo regalo.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento