Come usare il magnesio per combattere l’insonnia per sempre

Di - Redazione - 1 Agosto 2018 in Disturbi del sonno

Se ti capita sporadicamente o regolarmente di non riuscire a prendere sonno, sai bene quanto sia brutto passare nottate in bianco e le ripercussioni che ha sulla nostra salute. Una delle cause principali dell’insonnia è una carenza di potassio.

La carenza di questo minerale ha tanti effetti negativi sulla nostra salute, eppure in pochi ne sono al corrente. Questa carenza, che è spesso accompagnata da altre carenze come potassio e calcio, incide anche sulla capacità del corpo di addormentarsi e riposare.

La melatonina è un ormone che, tra le altre, ha anche la funzione di regolare il sonno. La carenza di magnesio incide direttamente sulla produzione di questo ormone, provocando anche insonnia.

E’ necessario includere nella nostra dieta quotidiana cibi che siano ricchi di magnesio, per evitarne la carenza e dormire meglio. Le dosi giornaliere consigliate di magnesio sono 350 mg al giorno per gli uomini, 300 per le donne e 150 per i bambini.

I cibi particolarmente ricchi di magnesio sono: datteri, barbabietola, bietola, spinaci, ciliegie, riso integrale, pesca, pera, lattuga, arancia, mandorle e avena.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento