Il vino uccide i germi che causano mal di gola e accumulo di placca dentale: lo studio

20 Marzo 2020 in Altre malattie e rimedi, Bocca

Sebbene sia ben risaputo che il consumo eccessivo di bevande alcoliche sia molto dannoso per la nostra salute, rinunciarci del tutto potrebbe non essere una buona idea.

Secondo uno studio, un bicchiere del nostro vino preferito potrebbe, al contrario, fare bene alla salute. Per quanto possa sembrare sorprendente, la scoperta non è nuova.

Già negli anni ’80 venne effettuato uno studio che dimostrava come, tra le bevande più consumate, il vino fosse quella in cui i patogeni come salmonella ed Escherichia coli sopravvivono meno nel corso di 48 ore.

Attraverso lo studio si è arrivati alla conclusione che la sopravvivenza dei batteri nelle bevande è dovuto al loro livello di acidità.

Nel 2007, un altro gruppo di ricercatori ha ripreso lo studio per analizzare le proprietà antibatteriche del vino nella bocca. Il nuovo studio, pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, ha studiato gli effetti del vino sulla crescita degli streptococchi che causano il mal di gola e l’accumulo di placca sui denti.

Lo studio ha dimostrato che il vino, sopratutto quello rosso, ha proprietà disinfettanti molto efficaci contro quel tipo di batteri.

Tuttavia, il nuovo studio non è d’accordo con le conclusioni del primo, attribuendo le proprietà antibatteriche del vino a determinati composti organici, e non al suo livello di acidità.

Ricorda che l’abuso di vino e altre sostanze alcoliche è altamente dannoso per la tua salute. Il vino non può essere usato come cura contro il mal di gola o rimedio contro la placca dentale. Attendi almeno 20 minuti prima di lavare i denti dopo aver bevuto del vino.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento