Piante che puoi tenere in vasi pieni d’acqua

4 Aprile 2021 in Giardinaggio

Le piante che possono essere coltivate in acqua sono più di quanto immagini, ed è probabile che già ne hai qualcuna a casa. Oltre ad essere bellissime e decorative, sono utili anche ad ossigenare l’ambiente, generare umidità e hanno un effetto rilassare.

Di solito le piante si coltivano in vasi pieni di terriccio, ma sapevi che non è sempre necessario? Esiste una tecnica che si chiama idrocoltura che consiste nel sostituire il terriccio con acqua e un fertilizzante liquido. Le piante possono così vivere per anni in vasi pieni d’acqua.

Annaffiarle troppo o troppo poco è una delle principali cause per cui le nostre piante d’appartamento muoiono. Il vantaggio principale del coltivare piante in vasi pieni d’acqua è non ci si dovrà più preoccupare di questo. Inoltre, i nutrienti restano nell’acqua e la radice potrà assorbirli senza problemi.

Non tutte le piante si prestano a questo tipo di metodo. Di seguito ti elenchiamo le piante d’appartamento più belle che possono essere coltivate in acqua.

Patata dolce (Ipomoea batatas)

È buonissima e può essere in tante preparazioni diverse, ma in pochi sanno che la patata dolce è il frutto di una stupenda pianta che può essere coltivata in acqua. Basta mettere una patata dolce in un vaso pieno d’acqua per farlo germogliare dopo qualche giorno.

Bambù della fortuna (Dracaena Braunii)

È una delle piante d’appartamento più comuni e si trova letteralmente dappertutto, dai ristoranti agli uffici. Nonostante abbia questo nome, la pianta non ha nulla a che fare col bambù. Si tratta di una dracaena e cresce senza problemi nell’acqua.

Pothos

Anche questa è una comunissima pianta d’appartamento che si adatta perfettamente all’idrocoltura. Basta mettere l’estremita di uno stelo nell’acqua e dopo poche settimane farà radici. Successivamente cresceranno nuove foglie e lo stelo diventerà sempre più spesso.

Spatifillo

Lo spatifillo è una pianta semplice da coltivare nel terriccio, ma ancora di più in acqua. Si adatta benissimo all’idrocoltura e ha foglie di un verte intenso e fiori bianchissimi.

Filodendro

Esistono tantissime varietà di filodendro che possono essere coltivate in acqua, ma quello rampicante è senza dubbio il migliore. Le foglie sono stupende, a forma di cuore e di un verde luccicante. Non ha bisogno di molta luce e quindi può essere messo in camera da letto.

Edera

Anche l’edera può essere coltivata in acqua. Ne esistono tantissime varietà, ma le più indicate per l’idrocoltura sono quelle dalle foglie piccole. Taglia delle talee di circa 20 centimetri ed immergile nell’acqua a metà.

Singonio

Il singonio è un’altra pianta molto usata per abbellire gli interni delle nostre case. Si trova facilmente piantata nel terriccio, ma può essere tenuta tranquillamente anche in vasi pieni d’acqua.

Aglaonema

Questa bellissima pianta d’appartamento è particolarmente bella per via dei colori verde e crema delle sue foglie, e cresce benissimo nell’acqua.

Come si coltiva una pianta d’appartamento nell’acqua?

Il metodo è semplicissimo e consiste nel mantenere le radici in un contenitore pieno d’acqua che contiene i nutrienti di cui la pianta ha bisogno. Per alcune piante può essere sufficiente solo l’acqua, per altre è necessario usare dei fertilizzanti appositi oltre che delle palline di argilla o pietra sul fondo per mantenere gli steli eretti.

Usa dei fertilizzanti liquidi appositi: ne bastano pochissime gocce ogni qualvolta si cambia l’acqua della pianta. Fai attenzione perché se esageri potresti rovinare la pianta.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento