Come eliminare i calcoli renali in poco tempo e in modo naturale

13 Luglio 2015 in Altre malattie e rimedi, Prodotti naturali

I calcoli che si formano nei reni sono composti da sali minerali e sali acidi che si formano quando gli organi stessi processano le tossine in modo efficiente.

Un’altra causa della formazione dei calcoli renali è quando l’urina è così concentrata da far cristallizzare i minerali, generando le “pietre”. La cristallizzazione dei minerali non processati si accumula, causando dolore e l’ostruzione delle vie urinarie.

Questa patologia è più diffusa fra gli uomini. Uno dei migliori metodi per evitare la formazione di calcoli renali è bere 2 o 3 litri d’acqua al giorno.

Bisogna evitare di abusare di barbabietola, arachidi, rabarbaro, spinaci, fragole, tè ed esagerare con zucchero e sale. Sono tutti alimenti che contengono ossalati, ossia dei composti che possono provocare lo sviluppo dei calcoli.

Rimedi naturali per eliminare i calcoli renali

Infuso di bardana: Questo infuso effettua un vero e proprio “risciacquo” ai reni e alla vescica. Fai bollire due bicchieri d’acqua, poi aggiungi due cucchiai di semi di bardana. Fai riposare circa 30 minuti e consuma.

Infuso di timo: Da consumare una volta al giorno per circa una settimana. Fai bollire dell’acqua, poi immergici una cucchiaiata di timo. Fai riposare per circa 20 minuti, poi filtra e consuma. Puoi usare miele per addolcire questo infuso.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Commenti dei lettori

  1. Angelica dice:

    Salve, volevo sapere se questi rimedi vanno bene pure in gravidanza ?
    Grazie

Aggiungi un commento