Rimedio Naturale

L’antica cura tibetana dell’aglio: un rimedio per decine di condizioni di salute

20 giugno 2015 in Malattie emorroidarie, Malattie infiammatorie, Sistema immunitario

L’aglio possiede innumerevoli proprietà curative, e va aggiunto alla tua dieta quotidiana in quanto i suoi benefici sono essenziali. Con questo rimedio, un’antica cura tibetana proprio a base di aglio, puoi potenziare i benefici dell’aglio.

Questa antica cura tibetana era molto usata dai monaci buddisti per una lunga serie di patologie. E’ semplice da preparare, economica ed efficace anche per perdere peso.

antica cura tibetana dell'aglioI benefici dell’antica cura tibetana dell’aglio

Aiuta a mantenere alte le difese e rinforza il sistema immunitario; elimina il grasso accumulato nel corpo; diminuisce il colesterolo; elimina la ritenzione di liquidi; migliora il funzionamento dei reni; diminuisce la quantità di trigliceridi nel sangue; migliora il funzionamento del fegato; depura e abbassa l’ipertensione.

Aiuta a trattare malattie quali: arteriosclerosi, sovrappeso, problemi d’udito, ischemia, sinusite, emorroidi, mal di testa, gastrite e reumatismi.

Ingredienti dell’antica cura tibetana dell’aglio: 350 grammi d’aglio, 250ml di alcool a 70 gradi (per uso domestico).

Preparazione: Schiaccia o macina gli spicchi d’aglio e mescolali con l’alcool. Conserva il tutto in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente e lascia in frigo per 10 giorni. Dopodiché, rimuovilo dal frigo, filtralo e rimettilo nel frigo per altri tre giorni. La cura è quindi pronta!

Consuma da 10 a 15 gocce al giorno, ben distribuite nell’arco della giornata. Effettua questa cura solo per 15 giorni, poi effettua una pausa di almeno 5 anni.

Condividi l'articolo:
13.4k

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Commenti dei lettori

  1. Lucia dice:

    Mescola l’aglio con l’aglio? ^^

  2. anita dice:

    perche si puo fare soltanto 1 volta in 5 anni?

  3. giulia filippa dice:

    L’abito saprà di aglio?

  4. giulia filippa dice:

    L’alito

  5. renzo dice:

    mi auguro che funzioni anche da noi e non solo sul Tibet!!

  6. Antonietta dice:

    Perché nella foto c’è il limone e nella ricetta no?

  7. Anselmi patrizia dice:

    Perché dopo 5 anni? Un tempo molto lungo. ……

  8. Milly dice:

    Alcool per uso domestico? ! Se mai per uso alimentare!!! Attenzione perché così potrebbe essere lo spirito che si usa per pulire!

  9. Ale dice:

    Perché ogni 5 anni? Date una risposta alle domande?

  10. Sergio dice:

    Perché non rispondete alle domande. Sapete che significa bere alcool domestico? Perché ogni 5 anni?

  11. Domenico dice:

    Buon giorno , mi chiamo Domenico , 50enne marchigiano, posso dire la mia esperienza riguardo a questo efficacissimo “elisir” in questione , che ho già consumato anni addietro ! Dicono che bisogna farlo ogni 5 anni dal fatto che noi in quel periodo che facciamo il trattamento con questo “elisir”, ingeriamo una notevole quantità di aglio, e non potremmo permetterci di ingerirlo sempre, che come tutte le cose prese per eccesso , hanno effetto contrario al beneficio ! Io personalmente adotto un sistema di prendere questo “elisir”, a gocce in fase crescente fino al raggiungimento di 25 gocce (colazione), 25 gocce (pranzo), 25 gocce (cena), sempre prima dei pasti e diluendo le gocce insieme al latte , che neutralizza il sapore dell’aglio concentrato !

  12. Domenico dice:

    ma certo che usiamo l’ alcool di tipo alimentare, che si usa per fare i liquori fatti in casa (limoncello, arancino, nocino ect. ), nel caso nostro metteremo l’aglio triturato in macerazione con l’ alcool puro 90 gradi , ma sempre di tipo alimentare !!

Aggiungi un commento