Rimedi naturali otite

L’otite, o infezione dell’orecchio, è una delle ragioni più comuni della visita ad uno specialista. Ci sono due tipi principali di questa infezione: l’otite media e l’otite esterna. L’otite media è l’infezione dell’orecchio medio, che colpisce prevalentemente neonati e bambini. L’otite esterna è l’infezione dell’orecchio esterno. L’infezione delle orecchie è più comune fra i maschi e durante l’inverno e non è contagiosa.

Di seguito, qualche rimedio naturale per l’otite:

  • Porre qualche goccia di succo d’aglio nell’orecchio infetto
  • Usare un asciugacapelli posto a circa 35 / 40 cm di distanza dalla testa per eliminare l’acqua intrappolata nella tromba di Eustachio
  • Porre un po’ di olio d’oliva in un cucchiaio tiepido, dopodiché lasciar cadere due o tre gocce in ogni orecchio
  • Porre qualche goccia di estratto di lobelia nell’orecchio infetto e sciacquare leggermente è un ottimo rimedio naturale per l’otite

Sintomi e cause dell’otite

Dolore e prurito nell’orecchio; febbre e debolezza; difficoltà nel sentire suoni dall’orecchio infetto; fuoriuscita di fluidi dall’orecchio infetto; vomito (nell’otite esterna); infiammazione dell’orecchio.

Le cause principali dell’otite media sono il blocco della tromba di Eustachio dovuto al freddo, allergie o l’introduzione di particelle estranee nell’orecchio: tutto ciò causa l’accumulo di fluido nell’orecchio medio. Questo fluido può causare gonfiore del timpano. Un sistema immune debole non basterà a curare l’infezione.
L’otite esterna è causata da batteri o funghi, il quale sviluppo viene incrementato dall’umidità. Infatti l’esposizione o l’immissione frequente di acqua aumentano la possibilità di infezione.
Oltre a tutto ciò, una alimentazione incorretta o una deficienza nutrizionale possono causare l’otite, l’infezione dell’orecchio.

Altri suggerimenti e rimedi naturali otite

Evitare stare molto vicini a persone che stanno fumando: il fumo blocca la tromba di Eustachio. Evitare stare a contatto ravvicinato con persone affette da raffreddore. Lavare le mani regolarmente ed evitare di toccarsi naso e occhi. Consumare molta vitamina C, zinco e cibi ricchi di calcio.

Inserito il - Tag: , , , , . Aggiungi questa pagina ai tuoi segnalibri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *