Controllare la salute della tiroide con un termometro

25 Settembre 2015 in Tiroide

Al giorno d’oggi molte persone soffrono di problemi legati alla ghiandola tiroidea, spesso senza neanche esserne consapevoli. Uno degli effetti più frequenti del mal funzionamento della tiroide è l’aumento di peso.

In questo articolo ti spiegheremo come realizzare un semplice test, usando un termometro, per avere un’idea sul funzionamento della tiroide.

termometro tiroideQuesto metodo, conosciuto come test di Barney, è semplice e può essere effettuato a casa. Agita bene il termometro e assicurati che non mostri una temperatura che ecceda i 35°. Lascialo sul comodino e al mattino mettilo sotto l’ascella, senza aver alcun tipo di vestito addosso. Attendi 10 minuti, poi controlla e annota la temperatura su un blocco note.

La ghiandola tiroidea funziona correttamente se la temperatura corporea è compresa tra 36.5° e 36.8°.

La tiroide lavora più lentamente se la temperatura corporea è inferiore ai 36.5°. I sintomi sono: mal di testa cronici, mancanza di energia, depressione, infezioni, perdita di capelli, stanchezza, mancanza di memoria e incapacità di concentrarsi.

La ghiandola tiroidea funziona più velocemente se la temperatura del corpo è superiore ai 36.8°. In questo caso ti consigliamo di rivolgerti ad un medico.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento