Ecco perché vengono i crampi notturni alle gambe e cosa fare per evitarli

Di - Redazione - 25 Febbraio 2020 in Articolazioni

I crampi alle gambe possono essere estremamente dolorosi e fastidiosi, sopratutto quando si scatenano mentre dormiamo. I crampi notturni sono contrazioni improvvise e involontarie dei muscoli del polpaccio, che possono causare dolore e intorpidimento.

La durata dei crampi notturni può oscillare da pochi secondi a vari minuti e, sebbene il dolore non tardi ad alleviarsi, possono restare intorpidimento e indolenzimento.

Le cause dei crampi ai polpacci sono sconosciute. Tuttavia, ci sono dei fattori che possono provocare o peggiorare la situazione, e di seguito ti elenchiamo i più comuni.

Disidratazione. I tessuti dei muscoli sono composti al 75% da acqua, ed è per questo che la disidratazione può favorire le dolorose contrazioni muscolari. L’acqua interviene anche nella corretta distribuzione dei nutrienti nel corpo. Senza acqua, i muscoli saranno privati di nutrienti ed elettroliti fondamentali.

Carenze nutrizionali. Qualsiasi squilibrio tra elettroliti nel corpo può contribuire ai crampi notturni. Sodio, potassio, calcio e magnesio sono fondamentali per gli impulsi nervosi e le contrazioni muscolari, e la carenza di uno o più di questi nutrienti può favorire la comparsa dei crampi.

Ipotiroidismo. Bassi livelli di ormoni tiroidei contribuiscono a rendere i muscoli più deboli. Tale condizione può ridurre l’assorbimento del calcio, la cui carenza è associata a intorpidimento e dolore.

Per prevenire i crampi notturni si suggerisce di bere molta acqua, per prevenire la disidratazione. Effettuare degli esercizi di stretching prima di andare a dormire può essere di grande aiuto nella prevenzione di questo fastidioso problema.

Assicurarsi di condurre una dieta ricca di magnesio (frutta secca e semi), potassio (banane, datteri e arance). Immergere i piedi nell’acqua calda con un po’ di bicarbonato può aiutare a prevenire i crampi.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento