Il giardinaggio è terapeutico per la mente, e viene prescritto dal medico

29 Aprile 2020 in Psicologia

Gli amanti del verde dicono spesso che il giardinaggio è una terapia, e questa affermazione, a quanto pare, è scientificamente corretta.

Il giardinaggio può migliorare la salute fisica e fornirci frutta e verdura, ma i suoi benefici terapeutici vanno molto oltre. Dal rilassamento al sollievo dallo stress, sono tanti i terapisti che stanno aggiungendo il giardinaggio all’elenco di pratiche per migliorare la salute fisica dei pazienti.

Interagire con la natura, anche la semplice osservazione di alberi o una passeggiata nel verde, può avere un impatto terapeutico incredibile.

Uno studio ha dimostrato che i pazienti di ospedali che hanno una vista su un giardino o su un bosco si recuperano più velocemente dopo un’operazione chirurgica.

Se osservare la natura da un balcone o una finestra può offrire dei benefici sulla salute, passeggiare in un giardino o in un bosco può fare ancora di più.

A contatto con la natura, i pazienti si sentono meno depressi, e migliorano sonno, umore e concentrazione. Il giardinaggio può anche ritardare la comparsa di Alzheimer e demenza senile.

Mantenere una pianta in vita aumenta la sensazione di benessere e la responsabilità, sopratutto nei pazienti più deboli.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento