Come curare e prevenire i crampi alle gambe, e non farli tornare mai più

3 Novembre 2015 in Articolazioni

I crampi, secondo alcune ricerche, sono scatenati da disidratazione, mancanza di elettroliti (associata alla disidratazione) e dall’alterazione del controllo neuromuscolare.

Durante un’attività fisica intensa, il corpo non riesce ad assorbire l’ossigeno necessario affinché possa avvenire l’ossidazione del glucosio, quindi si verifica un accumulo di acido lattico, che causa il crampo muscolare.

prevenire crampiLa mancanza di elettroliti come potassio e magnesio è un’altra causa dei crampi: questi composti vengono eliminati attraverso la sudorazione.

Anche diabete, freddo, problemi alla circolazione, ipotiroidismo, anemia, stress ed una cattiva postura possono causare crampi.

Per prevenire i crampi, basta mantenersi idratati durante l’attività fisica. Inoltre, bisogna aumentare il consumo di alimenti ricchi di magnesio, sodio, calcio e potassio, frutta secca e altri prodotti naturali quali sedano, carote, agrumi e pomodori. Anche lo stretching aiuta.

Ricette naturali per prevenire e curare i crampi:

  1. Lava 3 gambi di sedano e frullali con un po’ d’acqua. Spremi un pompelmo e mescola con il succo di sedano. Consumare un bicchiere al giorno.
  2. Lava ed estrai il succo di un pomodoro, poi congela negli stampi dei cubetti di ghiaccio. Lava ed estrai il succo di 1 cetriolo e 2 gambi di sedano, prima di consumare aggiungi il cubetto di ghiaccio ricavato dal succo di pomodoro. Consumare al mattino, 1 bicchiere al giorno.
  3. Fai bollire due cucchiai di zenzero in una tazza d’acqua per circa 10 minuti. Fai raffreddare e consuma prima di andare a dormire.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento