Tutti i problemi più frequenti delle orchidee e come risolverli

3 Ottobre 2020 in Giardinaggio

Come tutte le piante, anche le orchidee sono molto suscettibili a malattie o all’attacco di diversi agenti patogeni. Batteri, funghi e insetti possono attaccare le nostre piante e indebolirle.

Ciononostante, se si prendono le giuste misure, è possibile minimizzare il rischio. Temperatura o umidità eccessive, una cattiva aerazione o una cura non adeguata possono portare nostre orchidee a non fiorire o, in alcuni casi, anche alla morte.

Funghi. Sono tra le principali minacce delle orchidee, ciononostante possono essere combattuti se presi in tempo. In generale la presenza di funghi si manifesta con punti o macchie scure sulle foglie e sui fiori. Possono anche cambiare il colore dei fiori, ingiallendoli o rendendoli più scuri.

L’eccesso di umidità, le alte temperature e la scarsa ventilazione sono le principali cause della comparsa di funghi. Per eliminare i funghi puoi aggiungere circa 4 grammi di bicarbonato in una bottiglia d’acqua dotata di diffusore spray, mescolare bene e spruzzare sulla pianta.

Batteri. Sono dei patogeni che causano macchie sulle foglie, dando una consistenza acquosa e un colore scuro. Le parti colpite da virus muoiono velocemente per decomposizione.

I batteri si sviluppano quando l’ambiente intorno alla pianta è troppo umido e, purtroppo, non esiste alcun trattamento efficace. Tuttavia, se preso in tempo, possiamo rimediare al problema disinfettando l’area colpita con della cannella in polvere, che ha proprietà antibatteriche.

Insetti. La prima minaccia delle nostre orchidee sono gli afidi, che risucchiano la linfa dalle piante portandole alla morte e provocando malformazioni. Altri insetti che possono attaccare le orchidee sono cocciniglie (riconoscibili per la loro consistenza simile al cotone), acari  e altri insetti.

Per risolvere questo problema rimandiamo alla ricetta dell’insetticida naturale a base di alcool e aglio. In alternativa, si può usare un insetticida naturale a base di olio di neem, acquistabile nei negozi specializzati.

Di seguito ti elenchiamo altri problemi comuni delle orchidee, e la loro soluzione.

Mancanza di luce. Questo problema impedisce la fioritura. Lo stelo si indebolisce e le foglie diventano più scure. La soluzione consiste nel trovare una posizione più adeguata, vicino ad una finestra ma senza la luce diretta del sole.

Mancanza di umidità. I fiori non si sviluppano più e le radici diventano biancastre, mentre le foglie ingialliscono e cadono. In questo caso, bisogna applicare più acqua, magari usando una bottiglietta dotata di diffusore spray.

Temperature anomale. Un eccesso o una carenza di caldo può causare la caduta delle foglie. Correggi la temperatura misurandola e, se necessario, cambiando la posizione della pianta.

Eccesso di acqua. Le radici marciscono e diventano più scure, mentre le foglie diventano gialle. Far asciugare il terriccio tra una innaffiatura e l’altra.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento