Rimedio Naturale

Ecco cosa succede al tuo organismo 10 ore dopo aver applicato lo smalto

1 aprile 2017 in Bellezza

La maggior parte delle donne usano lo smalto per le unghie. E’ un prodotto cosmetico molto comune, e molto usato, che all’apparenza non presenta alcun tipo di inconveniente. In realtà, essendo ricco di sostanze chimiche che vengono assorbite dal nostro organismo, lo smalto non è così innocuo come sembra.

Sappiamo tutti che lo smalto non va applicato tutti i giorni, in quanto le unghie possono ingiallirsi ed indebolirsi, ma anche le persone più coscienti ignorano tutti gli effetti dello smalto per le unghie.

Uno studio recente ha scoperto che molte delle marche più popolari sono più dannose di quanto si possa pensare. I ricercatori hanno effettuato dei test su molte donne che usavano frequentemente gli smalti, per scoprire i sintomi dell’accumulo delle tossine nell’organismo.

I risultati hanno dimostrato che il 100% di loro avevano un accumulo preoccupante di fosfato di trifenile 10 ore dopo dall’applicazione dello smalto. Circa 8 smalti su 10 contengono un eccesso di questa sostanza chimica, pur non avendo alcuna indicazione sull’etichetta.

Una delle azioni più preoccupati di questa sostanza è l’alterazione del sistema endocrino, cioè quello che controlla gli ormoni. Il fosfato di trifenile può agire sulla regolazione degli ormoni, sul metabolismo e sullo sviluppo.

Tale azione è ancora più grave sui bambini, in quanto può colpire il loro sviluppo ormonale, parte fondamentale della crescita.

Altri composti spesso presenti negli smalti per unghie sono il formaldeide (può causare asma e problemi respiratori) e toluene (impedisce lo sviluppo dei bambini, può irritare la pelle).

Condividi l'articolo:
6.6k

Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento