10 alternative sane e senza glutine alla farina (per dolci, pane o pizza)

17 Giugno 2020 in Casa, Diete

Cucinare “senza glutine“, una volta conosciute e memorizzate le regole basiche, non rappresenta una grande difficoltà. E con la giusta motivazione, è possibile addirittura fare una dieta ancora più varia.

Al giorno d’oggi esiste una grande varietà di farine alternative, sane e senza glutine. Ciascuna si presta ad usi e preparazioni diverse, e di seguito te ne elenchiamo 10.

Farina di mais. Forse tra le farine senza glutine più note, ed è particolarmente utile per la preparazione dei dolci. Contiene vitamine A, E e del gruppo B, ma anche minerali come magnesio, fosforo, ferro e selenio.

Farina di miglio. È una delle farine senza glutine più nutrienti: contiene minerali come manganese, selenio, calcio, fosforo, ferro e potassio, e vitamine E e del gruppo B, oltre a proteine e fibre. Il suo sapore delicato e neutro la rende molto versatile e adatta alla preparazione di pane o polpette.

Farina di ceci. Si estrae dai legumi e contiene gli stessi nutrienti (proteine, carboidrati, minerali, fibre e vitamine). Per via della sua consistenza cremosa, può essere usata nella preparazione di piatti specifici, quasi sempre orientali, o il famoso pane di ceci.

Farina di grano saraceno. Particolarmente ricca di carboidrati e fibra, questo tipo di farina possiede anche notevoli proprietà antiossidanti. È una delle farine senza glutine più usate per la preparazione di crepes, pane e dolci.

Farina di riso. Il riso è un alimento nutriente, contiene 12 aminoacidi essenziali, vitamine e minerali. La farina di riso dà energia, regola il transito intestinale e fa bene alla pelle. Con questo tipo di farina si possono preparare decine di preparazioni diverse.

Farina di teff. Il teff è il cereale più piccolo del mondo. Ricco di fibra e minerali, ha un alto potere saziante e regola il transito intestinale. Può essere usato per preparare pane e dolci.

Farina di castagne. Un tempo diffusa in tutta Italia, è stata messa da parte con l’arrivo delle farine processate e più versatili. Con la farina di castagne si può preparare un delizioso pane, ed esistono numerose ricette di dolci provenienti dalla tradizione culinaria italiana.

Farina di amaranto. Da questo pseudocereale proveniente dal Messico si può ottenere una farina eccelente per preparare pane, pasta, biscotti e altri prodotti da forno. Mescolala con un altro tipo di farina per facilitare la lievitazione.

Farina di lupini. Facile da utilizzare ma purtroppo difficile da trovare, questa farina ha uno stupendo colore giallo ed è molto resistente. Può essere usata per la preparazione di pane.

Farina di mandorle. Si ottiene dalla macinatura dei semi contenuti nei frutti del mandorlo, contiene pochi carboidrati ed è ricca di vitamina E. Per via del suo sapore dolce e delicato, può essere usata per la preparazione di dolci.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento