17 piante che puoi tenere in vasi pieni d’acqua

17 Febbraio 2021 in Casa, Giardinaggio

A chi non piace avere la casa piena di piante? Oltre a purificare l’aria e rilassare l’ambiente, le piante danno alla nostra casa un tocco estetico. Ma se non hai un balcone o un giardino, la scelta di piante da poter tenere in casa si riduce parecchio.

In questo articolo ti suggeriamo alcune piante che puoi tenere in vasi pieni d’acqua e che dureranno a lungo. Ovviamente, le piante non avranno bisogno di terriccio o di essere annaffiate.

Questa tecnica si chiama idrocoltura e può essere applicata in tantissime piante diverse. Di seguito ti spieghiamo, in linea di massima, come fare.

Il primo passo consiste nel togliere la pianta dal vaso, facendo molta attenzione a non danneggiare le radici.

Metti la pianta in un recipiente pieno d’acqua a temperatura ambiente per tutta la notte. Successivamente risciacqua la radice con abbondante acqua per eliminare tracce di terriccio.

Metti un po’ di argilla nel contenitore di vetro, poi metti la pianta, aggiungi dell’acqua e un fertilizzante liquido, affinché la radice possa assorbire tutti i nutrienti.

17 piante che possono essere tenute nell’acqua

  • Zebrina. Questa nota pianta d’appartamento è molto decorativa e può crescere perfettamente in acqua.
  • Papiro. Gli antichi Egizi la usavano come superficie per scrivere, ma oggi questa pianta viene coltivata perlopiù per scopo ornamentale. Può essere tenuta in acqua.
  • Potus. Una pianta tropicale che è anche una delle piante d’appartamento più comuni. Si adatta perfettamente ad essere coltivata nell’acqua: basterà mettere un rametto in un vaso pieno d’acqua e attendere che faccia le radici.
  • Spatifillo. Questa pianta può essere coltivata in acqua e produrre delle stupende foglie verdi e dei bellissimi fiori bianchi.
  • Aglaonema. Diffusa pianta d’appartamento, può sopravvivere perfettamente nell’acqua.
  • Salvia. Una pianta aromatica usatissima in cucina, ricchissima di proprietà terapeutiche e che può essere tranquillamente tenuta in acqua.
  • Dracaena. A questa pianta viene associata la capacità di portare denaro e fortuna. Nella maggior parte dei casi, viene commercializzata proprio in vasi d’acqua.
  • Giacinto d’acqua. Questa pianta acquatica ha delle lunghissime radici nere e non ha gambo.
  • Filodendro. Ha delle foglie molto grandi e viene usato soprattutto per decorare uffici e appartamenti. Può crescere in acqua e non ha bisogno di cure particolari.
  • Basilico. Per quanto possa sembrare strano, anche il basilico può essere coltivato in acqua.
  • Edera. Ne esistono tantissime varietà, ma quelle che si adattano meglio all’idrocoltura sono quelle con le foglie piccole. Taglia circa 20 cm di gambo ed immergine metà nell’acqua. Dopo qualche giorno comincerà a produrre radici.
  • Pilea. Una pianta molto resistente, che si adatta a tanti ambienti diversi, idrocoltura inclusa.
  • Falagio. Questa comunissima pianta d’appartamento può essere coltivata in acqua. Taglia una foglia col suo gambo ed immergilo in un vaso pieno d’acqua. Dopo qualche settimana comincerà a produrre radici.
  • Edera svedese. Può raggiungere i 50 cm di altezza, ha radici fibrose e le sue foglie sono succulente. Questa pianta cresce facilmente in acqua.
  • Patata dolce. Questa pianta è molto decorativa. Basta mettere un pezzo di patata dolce in un vaso d’acqua e attendere che produca le prime foglie.
  • Tulipani. Sebbene siano difficili da gestire in casa, anche loro possono essere coltivati e fatti fiorire in acqua.
  • Rosmarino. Anche questa utilissima pianta aromatica può essere tenuta in acqua, seguendo le istruzioni descritte sopra.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento