8 sintomi delle mani che indicano una specifica condizione di salute

22 Novembre 2020 in Articolazioni

Le mani sono tra le parti più esposte del nostro corpo: vengono usate per quasi tutte le nostre attività quotidiane e spesso, quando compare un sintomo specifico come secchezza o arrossamento, lo associamo ad una di queste attività.

Tuttavia, esistono tanti sintomi delle mani che possono essere associati ad una specifica condizione di salute, dalla secchezza all’aumento di sensibilità. Di seguito ti elenchiamo 8 sintomi delle mani che indicano una condizione di salute.

Secchezza eccessiva. Questo sintomo è molto comune, sopratutto durante i mesi freddi. Ma le mani secche possono essere anche un sintomo della menopausa, durante la quale si riducono i livelli di estrogeno. Questo potente ormone stimola la formazione di pelle attraverso la produzione di ollagene e oli. Anche la disidratazione può causare secchezza alle mani, e in tal caso si suggerisce di bere quantità sufficienti d’acqua.

Arrossamento. Alcune malattie del fegato, come la cirrosi o malattia di Wilson, possono causare una condizione chiamata eritema palmare, che provoca un arrossamento dei palmi delle mani. Anche un eccesso di livelli di estrogeno può causare l’eritema palmare.

Sudorazione eccessiva. Questa condizione ha un nome specifico, iperidrosi palmare, e può essere alleviata attraverso l’uso di creme apposite. Tale condizione può essere causata da una tiroide iperattiva.

Unghie fragili. La carenza di ferro, zinco o vitamina A può rendere le unghie più fragili e propense alla rottura. Il ferro è necessario per la produzione di proteine responsabili del trasporto dell’ossigeno a muscoli e tessuti, lo zinco supporta la produzione di determinati enzimi e la vitamina A aiuta a mantenere alte le difese.

Tremore. Questo sintomo può essere piuttosto allarmante e rappresentare un problema serio. Uno dei più gravi è il morbo di Parkinson, una malattia neurodegenerativa e progressiva che spesso viene accompagnata da altri cambiamenti, come difficoltà nello stare in piedi o nel parlare. In tal caso si suggerisce di contattare uno specialista.

Dolore ai tendini. Un dolore eccessivo spesso è sintomo della tendinite, ossia una infiammazione dei tendini. Questa condizione spesso causata da un impatto ripetitivo sull’area interessata, ed è più comune tra le persone con più di 40 anni. Far riposare le mani tra un’attività e l’altra può aiutare a prevenire e alleviare i sintomi della tendinite.

Formicolio alle mani. Questo sintomo può essere causato da una condizione nota come neuropatia periferica, che spesso accompagna malattie come il diabete. La sensazione di formicolio alle mani può essere causata anche da carenze vitaminiche, infezioni o malattie autoimmuni.

Pallore o ingiallimento. Potrebbero essere un sintomo dell’anemia. Tale condizione si caratterizza per un abbassamento della quantità dei globuli rossi, necessari per depositare l’ossigeno nei tessuti.

Conoscere e saper interpretare i segnali e i sintomi del corpo è importante per la nostra salute. Le mani, in particolare, possono indicarci un grande numero di condizioni più o meno serie, non ignorarle.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento