Rimedi naturali anoressia

1 Febbraio 2009 in Digestione, Psicologia, Rimedi A-Z

L’anoressia consiste nella perdita dell’appetito. E’ un problema della attività stomacale e della secrezione di succhi gastrici, e può doversi a varie cause.

Curare l’anoressia con le arance

Le arance si sono rivelate molto efficaci come rimedio naturale per l’anoressia. Stimolano il flusso dei succhi digestivi, per tanto aumentano l’appetito e stimolano la digestione. Una o due arance al giorno sono la dose raccomandata.

Curare l’anoressia con il limo

Il limo è un altro rimedio utilissimo per recuperare l’appetito perduto. Una preparazione a base di un cucchiaio di te di limo, un cucchiaio di succo di zingiber e un pizzico di salgemma, riposta poi alla luce per tre giorni, e consumata (solo un cucchiaio) dopo i pasti.

Le mele come rimedio naturale per l’anoressia

Le mele aiutano la digestione stimolando il flusso della pepsina,  un enzima digestivo, nello stomaco.

Curare l’anoressia con l’aglio

L’aglio possiede una proprietà particolare che aiuta lo sviluppo della digestione e dell’appetito. Far bollire tre o quattro spicchi d’aglio in una tazza d’acqua, con un pizzico di limone. Da prendere due o tre volte al giorno, in quanto l’aglio è un ottimo rimedio naturale per l’anoressia.

Le persone che soffrono di anoressia tendono a smettere di mangiare e soffrire di insonnia.
L’anoressia può essere causata una cattiva dieta e dal mancato esercizio fisico.
Può essere causata anche da stress e depressioni.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento