Come bruciare l’alloro per scacciare le energie negative e alleviare il mal di testa

20 Gennaio 2020 in Altre malattie e rimedi

L’alloro è un arbusto dalle foglie forti e spesse, utilizzate in cucina e nella medicina tradizionale per trattare problemi digestivi, dolori muscolari e articolare e alterazioni del ciclo mestruale.

Le foglie di alloro contengono oli essenziali aromatici dalle proprietà rilassanti e decongestionanti e, secondo la tradizione, se dispersi nell’ambiente, capaci di attrarre fortuna, scacciare le energie negative e alleviare il mal di testa.

Già nell’antica Grecia venivano apprezzate le proprietà calmanti, espettoranti e rilassanti dell’alloro. Tali benefici sono dovuti a oli essenziali come il cineolo, antibatterico e antibronchitico, e il linalolo, dalle proprietà rilassanti e digestive.

Per godere dei benefici dell’alloro basta bruciare qualche foglia secca in un portacenere, permettendo che il fumo si diffonda in tutta la stanza.

Il fumo non va inalato, ma va usato per “profumare” l’ambiente, come se fosse un incenso.

È importante adottare questa tecnica in modo sicuro, lontano da oggetti infiammabili e facendo attenzione a non scottarsi.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento