Come coltivare i pomodori a casa per non doverli comprare mai più

5 Maggio 2020 in Casa, Giardinaggio

I pomodori sono uno degli ingredienti più importanti della nostra gastronomia. Gustosi e versatili, contengono numerose vitamine e minerali, e offrono tantissimi benefici per la salute.

Coltivare i pomodori a casa è semplice ed è il metodo ideale per averli sempre freschi e a portata di mano. Per farlo bastano dei semi e del terriccio.

Per cominciare bisogna scegliere un pomodoro, che può essere di qualsiasi varietà a patto che al suo interno contenga una buona quantità di semi.

Successivamente bisogna tagliare il pomodoro a fette di circa mezzo centimetro di spessore. Verranno usate la fetta centrale e le due accanto a queste.

Nel frattempo, riempire un vaso con del terriccio per semenze, e disporre le tre fette di pomodoro, una di fianco all’altra, alla stessa distanza.

Coprire le fette di pomodoro con altro terriccio, creando una copertura di circa mezzo centimetro.

Irrigare con abbondante acqua, meglio se piovana, e posizionare il vaso in un luogo molto soleggiato del balcone o della terrazza.

I germogli dovrebbero cominciare a formarsi dopo i primi 5-6 giorni. Dopo due settimane si possono eliminare le piantine più deboli e trapiantare le altre nei vasi definitivi.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento