Come far brillare l’argento con sale e alluminio

19 Febbraio 2021 in Casa

Tutti noi abbiamo qualche oggetto d’argento che custodiamo gelosamente, non solo per il loro valore materiale ma per quello affettivo: magari si tratta di un regalo di nostra nonna o dei nostri genitori.

L’argento, tuttavia, tende a scurirsi quando entra a contatto con l’aria, perdendo la sua lucentezza e favorendo la comparsa di macchie difficilissime da eliminare.

Contrariamente a quanto molti credono, l’argento non si arrugginisce, ma ha una reazione con l’idrogeno solforato, che lo rende più opaco.

Per fortuna esistono tantissimi prodotti che ci aiutano a pulire l’argento e a farlo tornare come nuovo. Di seguito ti elenchiamo un efficacissimo trucco a base di sale e alluminio.

Come pulire l’argento con sale e fogli di alluminio

Applicare il metodo è davvero molto semplice: ricopri la parte interna di un contenitore con uno o più fogli di alluminio.

Riempi il contenitore con acqua molto calda, e versa due cucchiai di sale grosso.

Immergi completamente gli oggetti di argento nella soluzione per almeno 3-4 minuti. Successivamente rimuovi gli oggetti dalla soluzione, risciacquali e asciugali con un panno asciutto e pulito.

Perché questo metodo è così efficace?

Quando vengono mescolati sale, alluminio e argento si genera una reazione chimica chiamata scambio ionico.

Il solfuro che causa l’appannamento dell’argento viene riconvertito in argento puro, e il solfuro diventa solfuro di alluminio e si deposita sul contenitore lasciando i nostri oggetti perfettamente puliti.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento