Come fare una tinta rossa naturale per capelli in due semplici passi

Di - Redazione - 16 Febbraio 2021 in Capelli

A volte, cambiare il proprio look è un vero e proprio atto di resurrezione. Uno dei modi per rivisitare il proprio look è attraverso il colore dei capelli, e molte persone scelgono il colore rosso come simbolo di rinascimento.

Ma la tinta rossa per capelli è tanto accattivante quanto difficile: ha bisogno di ritocchi costanti che, per via delle sostanze chimiche presenti nelle tinte, danneggia i capelli e il nostro portafogli.

In questo articolo ti suggeriamo come preparare una tinta rossa naturale per capelli partendo da ingredienti che sono alla portata di tutti.

Ingredienti della tinta rossa per capelli

  • 1 barbabietola dalle dimensioni medie
  • 1 carota
  • Guanti
  • Cuffia da bagno

Primo passo

Lava e sbuccia la barbabietola e la carota. Successivamente taglia entrambi gli ingredienti a cubetti e frullali. Versa un po’ di acqua tiepida per avere una consistenza cremosa.

Secondo passo

Lava bene i capelli, poi asciugali e pettinali. Questo passo è importantissimo per la buona riuscita dell’applicazione della tinta naturale.

Terzo passo

Applica il succo precedentemente preparato sui capelli, cominciando dalla radice e arrivando fino alle punte. Effettua questa operazione sul lavandino o nella doccia. Copri i capelli con una cuffia e fai agire la tinta naturale per 25 minuti.

Successivamente risciacqua normalmente e lava nuovamente i capelli.

Ritocca il tono di rosso riapplicando questa tinta naturale una volta a settimana. Questo trucco non ha alcun effetto collaterale e può essere applicato senza arrecare alcun danno ai capelli.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento