Come lucidare il rame e l’ottone in pochissimi minuti

29 Settembre 2020 in Casa

Entrando in contatto con l’ossigeno, i metalli possono cambiare colore, ed è per questo che la loro manutenzione e pulizia è vitale per proteggerli e salvaguardarli.

Nel caso del rame, il processo di corrosione provoca una antiestetica patina marrone. Per quanto riguarda l’ottone, invece, la sporcizia produce una patina nera.

Per evitare le macchie è possibile adottare dei semplici accorgimenti naturali, che ci permettono di avere pentole e oggetti in rame e ottone così lucenti da sembrare come nuovi.

Per macchie leggere e recenti è sufficiente usare acqua tiepida e sapone. Mescola l’acqua col sapone e usa una spugna per pulire la superficie. Successivamente asciuga bene con un panno di cotone o microfibra.

Anche l’aceto aiuta ad eliminare efficacemente le macchie. Versane qualche goccia nell’acqua e applicalo sui metalli. Ricorda di asciugare bene.

Uno dei metodi più efficaci per pulire rame e ottone si ottiene mescolando limone e sale. L’acido del limone è un efficace rimedio contro le macchie poco profonde.

Per pulire bene il rame taglia un limone a metà e strofinalo su tutta la superficie. Successivamente, pulisci bene con un panno asciutto.

Per pulire l’ottone puoi usare una soluzione a base di acqua, aceto, farina e sale. Applicala con uno spazzolino da denti e strofina bene sulla superficie. Fai agire per 10 minuti, poi risciacqua con acqua e asciuga bene.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento