Come preparare un sapone naturale che elimina le macchie della pelle

21 Agosto 2019 in Pelle

Le macchie della pelle sono più comune di quanto si possa pensare. Le cause possono essere varie, e spesso ricorrere a misure di prevenzione potrebbe non bastare.

Questo tipo di macchie possono essere provocate dall’esposizione prolungata al sole, ma anche da squilibri ormonali, dall’avanzare dell’età e da predisposizione genetica, secondo uno studio dell’Università di Kraguievac (Serbia).

Di seguito ti suggeriamo la ricetta di un sapone fai da te che è di grande aiuto contro le macchie della pelle. Oltre ad eliminarle, è eccellente anche per prevenirle e proteggere la pelle.

Per preparare il sapone hai bisogno di: 130 ml di tisana di prezzemolo, 5 cucchiai di sapone di glicerina, 2 cucchiai di latte in polvere, 130 ml di tè verde, 2 cucchiai di farina di avena e 2 cucchiai di miele d’api.

Versa la tisana di prezzemolo e il tè verde in uno stampo e fai raffreddare, aggiungi successivamente la farina di avena, il miele e il latte in polvere, mescolando bene per far integrare gli ingredienti tra loro.

Metti il sapone di glicerina in bagnomaria fino a farlo sciogliere completamente, poi aggiungi al resto degli ingredienti nello stampo, mescola e fai raffreddare prima di versare in stampi più piccoli e attendere che si solidifichino.

Usa il sapone quotidianamente per lavare il viso, le macchie dovrebbero sparire dopo 3-4 settimane.

Il prezzemolo è un potente antiossidante, che aiuta ad eliminare le cellule morte, e ha proprietà schiarenti che riducono l’iper-pigmentazione che peggiora la comparsa di macchie della pelle.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento