Come sbarazzarsi del cattivo odore vaginale per sempre in modo naturale

Di - Redazione - 3 Aprile 2018 in Infezioni, Malattie veneree

Il cattivo odore intimo può essere davvero fastidioso: sebbene sia normale avere qualche odore vaginale, un odore più forte e fastidioso potrebbe essere un sintomo di una infezione o un’altra condizione di salute. Avere un cattivo odore vaginale può avere un impatto negativo anche sull’autostima, sopratutto per quanto riguarda l’attività sessuale.

La cause del cattivo odore vaginale possono essere varie, ed è sempre importante conoscere la causa per poter risolvere efficacemente il problema. Vaginosi batterica, tricomoniasi e cambiamenti ormonali sono cause frequenti, ma anche una cattiva igiene intima e l’uso eccessivo di tamponi possono scatenare questo problema.

Aceto di mele. Ha potenti proprietà antibatteriche e antivirali che aiutano ad alleviare le infezioni e a favorire l’espulsione di tossine. Inoltre, regola il pH e rende la vagina un ambiente difficile per la proliferazione dei batteri. Mescola due parti uguali di aceto di mele e acqua tiepida, e usa per lavare l’area della vagina per 2 o 3 volte al giorno, fin quando l’odore non sarà sparito.

Bicarbonato. E’ un altro efficace rimedio per alcalinizzare la vagina e neutralizzare gli acidi. Versa due cucchiai di bicarbonato di sodio in 250 ml di acqua tiepida, e mescola bene. Immergi un batuffolo di cotone nella soluzione, e usalo per pulire tutta l’area della vagina. Risciacqua e asciuga bene.

Yogurt. E’ ricco di lactobacilli, batteri buoni che mantengono la vagina sana e libera da infezioni. Mangia yogurt ogni giorno e, se stai già notando dei cattivi odori, applica un po’ di yogurt direttamente nella vagina, facendo agire per 1 o 2 ore prima di risciacquare con abbondante acqua. Ripeti 2 o 3 volte al giorno, e assicurati di indossare degli assorbenti.

Olio di albero del tè. Ha proprietà antibatteriche e disinfettanti molto potenti. Versa 3 gocce di questo olio essenziale in un cucchiaio di olio d’oliva, poi applica direttamente sulla vagina usando un batuffolo di cotone. Fai agire per mezz’ora, poi risciacqua e asciuga bene.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Aggiungi un commento