I benefici delle castagne: abbassano il colesterolo, rigenerano i nervi e combattono l’anemia

8 Novembre 2019 in Prodotti naturali

Frutto simbolo dell’autunno, il suo albero cresce nelle foreste di montagna e ne esistono molte varietà in tutto il territorio italiano. Le castagne sono i frutti degli alberi selvatici, mentre i marroni sono i frutti degli alberi coltivati.

La castagna contiene numerosi nutrienti, ed era ingrediente base della dieta dei nostri antenati. Con la sua farina si preparavano pane e pasta, ma il suo utilizzo si è ridotto nel tempo per via dell’avvento sul mercato delle farine raffinate, meno pregiate e più economiche.

Le castagne sono sazianti, contengono moltissimi nutrienti come fibre e minerali, e sono particolarmente utili contro l’anemia e la stanchezza, essendo un frutto particolarmente calorico.

L’acido folico delle castagne lo rende un eccellente alimento per le donne in gravidanza, mentre i carboidrati complessi rende la castagna simile ai cereali in quanto a valore nutritivo.

Le castagne aiutano ad abbassare il colesterolo e a proteggere lo stomaco e l’intestino. Sono ricche di vitamine, minerali e aminoacidi come vitamina A, D e del gruppo B, arginina e acido glutammico.

Il potassio contiene inoltre potassio, fosforo, zolfo, sodio, magnesio e calcio, ed è per questo che è un eccellente alimento per rinforzare i muscoli e le ossa, aumentare le difese e godere di una buona salute.

Condividi l'articolo
Importante: Questo sito web non dà consigli medici, né suggerisce l'uso di tecniche come forma di trattamento per problemi fisici, per i quali è invece necessario il parere di un medico. Nel caso si decidesse di applicare le informazioni contenute in questo sito, lo stesso non se ne assume le responsabilità. L'intenzione del sito è quella di essere illustrativo, non esortativo né didattico.

Ti potrebbe interessare:

Aggiungi un commento